gioielleria

Diamanti eco e orologi battery free, a Morellato Group prestito Esg di Intesa

Un contratto da 10 milioni di euro in tre anni dedicato anche al lancio internazionale di cinturini in pelle riciclata

di Paco Guarnaccia

2' di lettura

Morellato Group chiude il 2020 con l'annuncio della firma di un contratto di finanziamento con Intesa Sanpaolo SpA per una cifra complessiva di 10 milioni di euro. «Si tratta di una forma innovativa di finanziamento a tre anni con un tasso di interesse decrescente legato al raggiungimento di precisi target di sostenibilità ambientale Esg (acronimo di environmental, social e governance, ndr)» spiega a Il Sole 24 Ore Massimo Carraro, presidente del gruppo italiano di gioielleria. Specificando anche che la destinazione della cifra di questo nuovo finanziamento «sarà dedicata allo sviluppo produttivo e al lancio internazionale dei cinturini in pelle riciclata di Morellato e dei due brand nel nostro portfolio che sono interamente sostenibili. Mi riferisco a Live Diamond che realizza gioielli con diamanti ecologici e a Oui&Me che crea orologi con materiali riciclabili e che tra l'altro, dal 2021, saranno anche battery free grazie all'introduzione di movimenti a ricarica solare».

L'attenzione verso ambiente, al sociale e alla governance da anni ricopre un ruolo centrale nelle strategie dell'azienda che ha già sviluppato diverse iniziative e non solo con il lancio di prodotti sempre più indirizzati verso la sostenibilità: «Nel 2020 abbiamo investito per trasformare la nostra sede di Padova in un ambiente totalmente plastic free - precisa Carraro -. Per i nostri collaboratori abbiamo realizzato un parco aziendale di 10mila mq con 400 piante, tra alberi e arbusti, locali per lo svago e il relax. Inoltre, abbiamo ottenuto risultati importanti su tutti gli indicatori ambientali: dal riciclo al riutilizzo dei materiali, dal risparmio idrico a quello energetico, fino alla riduzione delle emissioni di CO²».

Loading...

Massimo Carraro

Infine, guardando all'immediato futuro e ai risultati attesi dal gruppo alla chiusura dell'anno fiscale che sarà a fine febbraio 2021, Carraro conclude che è ancora presto per fare delle previsioni puntualizzando però che «i numeri saranno sicuramente condizionati dall'effetto Covid-19, in particolare dall'ondata autunnale. Riteniamo però che avremo comunque un risultato largamente positivo in termini di redditività e di generazione di cassa».

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti