ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPharma

DiaSorin in rialzo. Il mercato premia l'ipotesi dei test molecolari per i viaggiatori provenienti dalla Cina

Un nuovo ricorso ai test Covid su larga scala in molti Paesi, spiegano gli analisti, potrebbe rafforzare le stime per il 2023

di Paolo Paronetto

(7146)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Il possibile ritorno all'uso obbligatorio di test molecolari in molti Paesi per i viaggiatori provenienti dalla Cina sostiene il titolo Diasorin a Piazza Affari. Le quotazioni della società salgono sui 128 euro ad azione in un mercato poco mosso e privo di spunti particolari. «Un nuovo ricorso ai test molecolari Covid su larga scala in molti Paesi dovrebbe rafforzare la visibilità sulle nostre stime correnti per il 2023», spiegano gli analisti di Intermonte, che al momento ipotizzano «un contributo Covid di circa 150 milioni», ovvero l'11% del fatturato, in calo rispetto ai 225 milioni attesi per il 2022.

Quanto al 2022, la Sim nota che i target rivisti al rialzo in agosto non riflettono «l’upside dal picco di influenza stagionale registratosi nel quarto trimestre e dall’introduzione dei test differenziali per distinguere tra infezioni da Covid e influenza stagionale».

Loading...


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti