motori

Diesel addio, ecco i modelli ibridi più gettonati

di Corrado Canali

La Kia Niro è offerta sia in versione ibrida sia in quella plug-in

3' di lettura

Calano le vendite di vetture diesel e crescono quelle con la doppia alimentazione, sia nuove che usate. Le ultime cifre di mercato dicono, infatti, che nei primi 4 mesi del 2018 le vendite di auto a gasolio calano del 3,7% in aprile e del 2,7% nei cinque mesi, mentre le ibride, plug-in compresi che quando avranno un’autonomia di almeno 100/150 km (contro i 50 dei modelli attuali potranno competere con le elettriche, aumentano del 53% in aprile e del 37,8 % nei 5 mesi.

Bene le elettriche, grazie anche al successo della nuova Nissan Leaf, ma per ora i numeri restano ancora bassi: meno di 300 unità ad aprile e poco più di un migliaio nei 5 mesi. Boom delle ibride, dunque, anche se non è solo il calo del diesel ad aver dato il via libera alle vendite di auto “green”. Oggi, infatti, l'offerta è in costante aumento. A monopolizzare le vendite di ibride è, però, sempre il Toyota che è stato il primo costruttore ad avere industrializzato la doppia alimentazione, ma che oggi ha anche tolto dai listini italiani tutte le versioni diesel.

Loading...

Solo Porsche ha fatto altrettanto, rinunciando a consistenti quote di vendita soprattutto dei modelli Macan e Cayenne. La scelta anche per Porsche è di puntare sull’ibrido ed è così che dopo la Panamera ora anche Cayenne ha una nuova versione E- Hybrid cioè la ibrida plug-in.

Ma torniamo a Toyota e al brand di lusso Lexus che insieme offrono il numero maggiore di modelli ibridi e ibridi plug-in a listino: in totale sono 15 di cui 7 per Toyota, compresa la Prius offerta anche in versione plug-in con tre soli modelli non elettrizzati, l’Aygo e Verso offerte solo a benzina e Land Cruiser, spesso immatricolato come un commerciale, solo diesel. Tutta la gamma Lexus è, invece, ibrida. Modello di punta nell’offerta di Toyota è la Yaris, una urban car interessante perché consente di di circolare liberamente anche centri chiusi al traffico. Per quanto riguarda, invece, Lexus, il suv compatto NX è il più gettonato. A provare a tener testa allo “squadrone” Toyota sono soprattutto i due marchi coreani di Hyundai e Kia coi loro modelli ibridi: rispettivamente la Ioniq e la Niro entrambe offerte anche nella doppia variante ibrida plug-in.

Da segnalare poi che i due modelli sono proposti anche in versione elettrica, la Ioniq sin dal lancio e la Niro entro la fine anno. Proprio la Niro forse perché si tratta di un crossover, la tipologia di vettura oggi più apprezzata è il modello che più ha raccolto consensi sia fra gli utilizzatori professionali, i tassisti, ma non solo, ma anche fra i privati, mentre Hyundai in tema di modelli “a ruote alte” ha scelto di offrire il suo suv compatto Kona solo nella variante elettrica.

Nella top ten delle vendite in italia di ibride sono ben quattro i modelli Toyota e fra l’altro ai primi quattro posti, Yaris, C-HR, Rav4 e Auris, mentre la Lexus NX è l’unica auto premium in classifica, ma ci sono anche due Suzuki, la Ignis e la Swift che offrono l’elettrificazione “mild hybrid”, quella da 48 Volt che altri costruttori stanno adottando compresi molti case d’auto di target premium come Audi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti