benessere

Dieta chetogenica, a chi è consigliata e come farla

di Monica Melotti


default onloading pic

3' di lettura

Avete sempre quei “chiletti” in più da eliminare, desiderate da tempo rimodellare la vostra silhouette proprio sul punto vita e sui fianchi? La soluzione potrebbe essere seguire la dieta chetogenica. La definizione esatta è protocollo proteico chetogenico, ampiamente adottato a scopo dimagrante, ma che trova applicazione in molteplici altri campi. In Finlandia il ministero della Salute l'ha voluta come terapia di prima scelta per il trattamento di obesità e relativi fattori di rischio, è utilizzata già da tempo per curare l'epilessia soprattutto in ambito pediatrico ed è risultata efficace nel migliorare i parametri di rischio cardiovascolare, il diabete di tipo 2, l'intolleranza al glucosio e la dislipidemia.

«Questo programma dimagrante, da seguire sotto controllo medico, consiste nel consumo di proteine di altissima qualità e di alcuni grassi, limitando l'introduzione dei carboidrati - spiega Maria Papapithagora, specialista in scienza dell'alimentazione a Milano -. In questo modo è possibile perdere rapidamente diversi chili di puro grasso, senza intaccare il tessuto muscolare e avvertire la stanchezza e lo stimolo della fame».

La dieta chetogenica, consigli e prodotti

La dieta chetogenica, consigli e prodotti

Photogallery9 foto

Visualizza

Come funziona
Le proteine sono dei nutrienti presenti nella carne, uova, pesce, ma anche in alimenti di origine vegetale, come i semi, legumi e rappresentano una delle principali fonti di energia. Il loro contributo è essenziale per la costruzione del sangue e della linfa, il mantenimento dei tessuti e degli organi, il corretto funzionamento del sistema digestivo, endocrino, muscolare e immunitario.

«Questa dieta a basso contenuto di carboidrati è molto più efficace rispetto alle diete convenzionali bilanciate – continua l'esperta -. La riduzione drastica dei carboidrati induce un processo fisiologico denominato “chetosi” che ha una specifica attività sulla perdita di peso. I corpi chetonici prodotti ottimizzano la funzione di tutti gli organi, proteggono i tessuti dall'infiammazione e combattono la sensazione di fame e di stanchezza. Occorrono circa tre giorni per entrare in stato di chetosi e non bisogna “sgarrare” dal piano alimentare elaborato dal medico, altrimenti si esce dalla chetosi e bisogna ricominciare tutto da capo. Il risultato? Una significativa perdita di peso in poco tempo dove si perde esclusivamente il grasso localizzato, come quello addominale, dei glutei e fianchi, rimodellando la silhouette. Non solo, la dieta proteica limita il gonfiore addominale, combatte la ritenzione idrica e di conseguenza la cellulite, aumenta l'energia e migliora il tono dell'umore, poiché i corpi chetonici sono delle “bombe” di energia».

A chi è consigliata
Questo regime chetogenico può essere seguito da tutte le persone sane, senza patologie renali, epatiche e metaboliche. E' sconsigliata nei bambini, durante la gravidanza e l'allattamento, a chi soffre d'ipercolesterolemia non trattata in modo farmacologico e a chi ha alti valori di acido urico nel sangue.

«Per motivi di sicurezza ed efficacia è indispensabile essere seguiti da un medico – conclude Papapithagora -. La restrizione dei carboidrati non deve essere a tempo indeterminato, ma vanno reintegrati quando si raggiunge il peso desiderato. La tempistica del reintegro e la quantità giornaliera vanno decisa dal medico. Il protocollo prevede diverse fasi che vanno rispettate. Alla fase di dimagrimento (chetogenica), segue una fase di transizione (stabilizzazione del peso) e la fase finale che punta al mantenimento del peso mediante una corretta alimentazione personalizzata in base alle esigenze del paziente».

Prodotti sostitutivi dei carboidrati
Esistono diverse aziende specializzate nella produzione di prodotti da utilizzare durante la dieta chetogenica. Questi prodotti, grazie a tecnologie avanzate, hanno l'aspetto e il sapore del pane, paste e altri prodotti dolci, ma in realtà sono composti da proteine naturali ad alto valore biologico, ricavate dalla soia e dal latte.

Tra i più consolidati, segnaliamo i prodotti di New Penta, l'azienda italiana ha messo a punto il metodo Pentadiet e offre una vasta scelta di prodotti che vanno dalle minestre ai dolci, agli integratori. Utilizza ingredienti e farine di ottima qualità, l'azienda italiana Farmpan con un'ampia gramma di prodotti proteici dolci e salati, low carb e a basso indice glicemico. La linea di prodotti dell'azienda Dietamedicale è nata apposta per rispondere alle esigenze dei medici che prescrivono diete a ridotto apporto di calorie e di carboidrati.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti