Foto dei figli sui social: la battaglia tra i genitori in 9 casi

9/10Diritto

Diritto all’immagine e web/Sexting dei figli, chiamati in causa anche i genitori

default onloading pic
(Bits and Splits - stock.adobe.com)

Nei casi di sexting che coinvolgono minori viene esaminato anche l'apporto educativo dei genitori. È successo in provincia di Caltanissetta, dove una minorenne ha condiviso su WhatsApp foto che la ritraevano nuda. A finire sotto osservazione dei servizi sociali sono stati anche i genitori della ragazzina, ai quali il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta (decreto del 10 luglio 2018) ha prescritto un percorso di sostegno alla genitorialità per rafforzare la loro funzione educativa e di controllo.
I minori sono infatti soggetti deboli che necessitano di apposita tutela anche con riferimento all'educazione informatica. Ai genitori viene chiesto di fare la loro parte, rafforzando la propria attenzione e il controllo sui figli minorenni. I giudici sono chiari: il dovere di vigilanza dei genitori deve sostanziarsi in una limitazione sia quantitativa che qualitativa dell'accesso alle varie piattaforme informatiche per evitare che quel potente mezzo fortemente relazionale e divulgativo possa essere utilizzato in modo non adeguato.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...