cassazione

Diritto all’oblio, prevale l’interesse all’archivio web del giornale

L’editore deve fare in modo che la notizia non sia accessibile attraverso i comuni motori di ricerca. Tutela attenuata per l’ attività economica

di Patrizia Maciocchi

default onloading pic
(Imagoeconomica)

L’editore deve fare in modo che la notizia non sia accessibile attraverso i comuni motori di ricerca. Tutela attenuata per l’ attività economica


2' di lettura

Il diritto all’oblio cede il passo all’importanza degli archivi giornalistici, “memoria” degna di tutela, se raccoglie notizie di interesse per la collettività. La possibilità di non cancellare gli articoli dagli archivi web è ancora più garantita quando le notizie riguardano l’attività economica svolta da un imprenditore di rilievo nazionale.

Gli interessi in gioco
L’editore può dunque mantenere i pezzi, se prima li ha “deindicizzati” in modo che non possano più essere “ripescati” dai comuni motori di ricerca. La Cassazione (sentenza 7559) si destreggia tra nuovi media e diritto alla personalità e, in particolare all’oblio. I giudici respingono così il ricorso dei parenti di un noto imprenditore che chiedevano, a distanza di molti anni, la rimozione dal sito storico di un giornale di un pezzo che raccontava la vicenda di una “burrascosa” eredità. Per la Suprema corte il giusto bilanciamento dei contrapposti interessi tra il titolare del sito e quello dei dati, è soddisfatto se l’editore ha aggiornato l’articolo e fatto in modo da renderlo inaccessibile attraverso i tradizionali motori di ricerca, limitando la possibilità di consultazione all’archivio web della testata. Un passo che la società editrice aveva fatto mettendosi in regola.

La memoria storica del giornale
Imporre al giornale la rimozione della notizia sarebbe stato un sacrificio eccessivo perché avrebbe compromesso la piena sovrapponibilità tra l’archivio cartaceo e digitale: un patrimonio degno di tutela. I giudici di legittimità sottolineano, infatti, che la protezione dell’archivio storico giornalistico delle testate è sempre più oggetto di attenzione del legislatore sia interno sia interno sia comunitario. Lo stesso Regolamento Ue 2016/679 chiarisce che il diritto all’oblio trova dei limiti per archiviazioni di interesse storico, come nel caso della “memoria” Internet di un giornale.

Tutela “attenuata” per l’attività economica
A questo si aggiunge che i dati personali che riguardano l’attività economica di rilievo nazionale svolta da un imprenditore, sono tra quelli meno “tutelabili” perché di interesse collettivo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti