Consiglio dei ministri

Mascherine e discoteche chiuse per altri 10 giorni. Draghi: le nostre priorità sono quelle di Mattarella

Mercoledì nuova riunione del governo per intervenire sulle regole per lascuola: verso un cambio delle quarantene e meno dad nella scuola

Mascherine all'aperto e discoteche chiuse per altri 10 giorni

3' di lettura

Chiusa la partita per il Quirinale, il governo riprende in mano il dossier sulle misure legate all’emergenza Covid e nel primo Consiglio dei ministri dopo la rielezione di Sergio Mattarella (salutato con applauso dai ministri) vara una mini-proroga delle misure di contrasto al coronavirus: fino al 10 febbraio le discoteche rimarranno chiuse, saranno vietati i concerti e le feste all’aperto e sarà ancora obbligatorio utilizzare le mascherine all’aperto in zona bianca.

I DATI DEL CONTAGIO
Loading...

L’obiettivo è avviare il processo che dovrebbe portare ad una normalizzazione della vita degli italiani. Se i dati si consolideranno, i divieti non verranno ulteriormente prolungati. Mercoledì, poi, si metterà mano agli interventi per semplificare le norme sulla scuola. Aprendo il Consiglio dei ministri il premier Mario Draghi ha sottolineato che «le priorità che ha espresso» il Capo dello Stato, «la lotta alla pandemia e la ripresa della vita economica e sociale del Paese, sono le stesse del Governo».

Loading...

Le proroghe

Nella riunione il Governo ha deciso di prorogare per dieci giorni l’obbligo di mascherina all’aperto anche in zona bianca e la chiusura delle discoteche. Misure che sarebbero scadute il 31 gennaio. Per altri dieci giorni il milione e mezzo di italiani che vivono in Basilicata, Molise e Umbria, le uniche regioni ancora bianche, dovranno continuare a indossare le mascherine all’aperto come tutti gli altri cittadini. Nell’ordinanza si legge infatti fino al 10 febbraio 2022, «è fatto obbligo, anche in zona bianca, di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie e di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto».

Quarantene a scuola: Draghi fa il punto con Bianchi

La proroga delle misure è contenuta in un’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che avrà poi la necessaria copertura normativa con il decreto legge che dovrebbe arrivare al termine del Consiglio dei ministri di mercoledì e che dovrebbe contenere le misure sulla scuola. Al termine del Cdm il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi si è intrattenuto col premier Draghi per fare il punto sulle misure. Con loro il ministro della Salute Roberto Speranza.

Vaccino, le dosi giornaliere somministrate in Italia

Il numero di dosi somministrate che vengono comunicate quotidianamente sulla base delle segnalazioni delle regioni. Il numero di vaccinati sull'ultimo giorno potrebbe essere parziale, viene aggiornato più volte durante la giornata

Loading...

Al momento due sono le ipotesi principali: estendere alle elementari le regole già in vigore per medie e superiori e, dunque, la classe andrà in didattica a distanza a partire da tre contagi; equiparare il sistema delle quarantene a quello già in vigore per tutti i cittadini, niente isolamento per chi è guarito o vaccinato da meno di 120 giorni o ha fatto il booster, 5 giorni per chi è vaccinato e guarito da più di 4 mesi, 10 giorni per i non vaccinati. Resta da sciogliere il nodo di nidi e scuole dell’infanzia, dove anche chi è guarito dal Covid è costretto a rimanere a casa in caso ci sia un positivo.

Draghi: soddisfatti Pil, merito sostegni economia-vaccini

Nel suo discorso introduttivo Draghi ha espresso « soddisfazione per i dati sulla crescita che sono usciti oggi - 6,5% nel 2021. Sono il prodotto della ripresa globale, ma anche delle misure messe in campo dal governo, a partire dalla campagna di vaccinazione e dalle politiche di sostegno all’economia».

Mercoledì Cdm su Pnrr: 45 target per 24,1 miliardi

Il presidente del Consiglio ha parlato di Pnrr: «L’erogazione della seconda rata, in scadenza al 30 giugno 2022, presuppone il conseguimento di 45 traguardi e obiettivi per un contributo finanziario e di prestiti pari a 24,1 miliardi di euro» ha detto in apertura di Cdm. «Il prossimo Consiglio dei ministri di mercoledì sarà dedicato a una puntuale ricognizione della situazione relativa ai principali obiettivi Pnrr del primo semestre dell’anno» ha aggiunto.

«In vista della realizzazione dei suddetti traguardi e obiettivi chiederei, nei prossimi giorni, a tutti i ministri di indicare dello stato di attuazione degli investimenti e delle riforme di competenza, segnalando l'eventuale necessità di interventi normativi e correttivi connessi alla realizzazione dei suddetti obiettivi e traguardi» è stata la sollecitazione del premier ai membri del governo.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Appuntamento mensile con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti