La sentenza

Dj Fabo, la Consulta: aiuto al suicidio non sempre punibile

In attesa di un indispensabile intervento del legislatore, la Corte ha subordinato la non punibilità al rispetto delle modalità previste dalla normativa sul consenso informato, sulle cure palliative e sulla sedazione profonda continua

di Ivan Cimmarusti


default onloading pic
Il radicale Marco Cappato

3' di lettura

Marco Cappato «non punibile ai sensi dell’articolo 580 del codice penale». La Corte Costituzionale, dunque, apre al suicidio assistito. Chi «agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche e psicologiche che egli reputa intollerabili ma pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli» non è punibile.

Aggiungono dalla Corte: «In attesa di un indispensabile intervento del legislatore, la Corte ha subordinato la non punibilità al rispetto delle modalità previste dalla normativa sul consenso informato, sulle cure palliative e sulla sedazione profonda continua (articoli 1 e 2 della legge 219/2017) e alla verifica sia delle condizioni richieste che delle modalità di esecuzione da parte di una struttura pubblica del Servizio sanitario nazionale, sentito il parere del comitato etico territorialmente competente».

G UARDA IL VIDEO - Eutanasia legale, Mara Maionchi sostiene “Liberi fino alla fine”

L a Corte «sottolinea che l’individuazione di queste specifiche condizioni e modalità procedimentali, desunte da norme già presenti nell’ordinamento, si è resa necessaria per evitare rischi di abuso nei confronti di persone specialmente vulnerabili, come già sottolineato nell'ordinanza 207 del 2018. Rispetto alle condotte già realizzate, il giudice valuterà la sussistenza di condizioni sostanzialmente equivalenti a quelle indicate».

GUARDA IL VIDEO - Maurizio Costanzo: sono per l'eutanasia da quando avevo 20 anni

«Da oggi in Italia siamo tutti più liberi -ha dichiarato Marco Cappato- anche quelli che non sono d’accordo. Ho aiutato Fabiano perché ho considerato un mio dovere farlo. La Corte costituzionale ha chiarito che era anche un suo diritto costituzionale per non dover subire sofferenze atroci. È una vittoria di Fabo e della disobbedienza civile, ottenuta mentre la politica ufficiale girava la testa dall'altra parte. Ora è necessaria una legge».

GUARDA IL VIDEO - Pd spinge legge suicidio assistito in Parlamento

La Consulta è stata chiamata a pronunciarsi sulla questione di punibilità sollevata dai giudici di Milano nel processo in cui è imputato il radicale Marco Cappato per il suicidio assistito di dj Fabo. Una decisione che è ruotata attorno all’articolo 580 del codice penale, che punisce, con pene comprese tra i 5 e i 12 anni, «l’istigazione o l’aiuto al suicidio».

GUARDA IL VIDEO - Cappato e Dj Fabo, le tappe della vicenda

A sollevare la costituzionalità dell’articolo 580 del codice penale è stata la Corte d’Assise di Milano, «costretta» a processare il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, Cappato, che dopo aver accompagnato Fabiano Antoniani (Dj Fabo), divenuto cieco e tetraplegico, in una clinica svizzera per sottoporsi al suicidio assistito, si era autodenunciato. In Italia Fabo avrebbe potuto chiedere di sospendere l’alimentazione con il sondino e di essere sedato. Ma questo avrebbe comportato sofferenze che lui non voleva né per sè né per i suoi cari.

GUARDA IL VIDEO - Musica, Andrea Tarquini regala un “Fiore Rosso” a Beppino Englaro

Dal caso Welby a Dj Fabo. Sono diversi coloro i quali hanno rivendicato il diritto di morire in un deserto legislativo che li ha costretti a ricorrere ai tribunali per cercare di vincere una battaglia diventata anche politica ed etica oltre che personale. Sono le storie di chi, malato senza scampo, ha cercato fino alla fine di morire legalmente aprendo una breccia nel sentimento comune e introducendo anche in Italia la discussione sul fine di vita.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...