meteo mercati

Dollaro australiano in netto ribasso, possibile un taglio dei tassi

di Andrea Franceschi

(EPA)

1' di lettura

Netto ribasso del dollaro australiano che ha registrato una flessione di oltre l’1,8% sul dollaro americano (qui il grafico tasso di cambio) dopo che il governatore della banca centrale australiana Philip Lowe ha dichiarato al termine del direttivo di non escludere un taglio del costo del denaro.

«Ci sono scenari in cui i tassi possono salire e altri in cui possono scendere» ha detto il numero uno della RBA facendo riferimento, per questa seconda ipotesi, all’eventualità che il tasso di disoccupazione continui a salire e quello di inflazione si mantenga sotto i livelli ottimali.

Loading...

La banca centrale australiana, per adesso, ha mantenuto il costo del denaro invariato all’1,5%, livello a cui è fermo dalla seconda metà del 2016.

La mossa espansiva della banca centrale australiana ha contribuito a mitigare il rafforzamento della valuta che si è registrato dall’inizio dell’anno e che ha visto la divisa australiana apprezzarsi fino al 3% sul dollaro. Soprattutto per effetto della decisione della Fed di rimandare la stretta monetaria.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti