Week end montagna -

Dolomiti, ecco dove si torna a salire ad un passo dal cielo

Già da fine mese alcuni impianti di risalita hanno riaperto. In quota ci si avventura in percorsi di vari livelli a piedi o in sella ad una bike. Ma si può salire anche solo per immergersi nel benessere di una foresta

di Lucilla Incorvati

Val di Fassa

4' di lettura

L'estate ad un passo dal cielo torna ad attendere i turisti che vogliono perdersi tra gli itinerari e le altitudini delle belle Dolomiti a piedi oppure in sella ad una ebike. A San Martino di Castrozza e Passo Rolle alcuni impianti di risalita sono aperti già dal 29 maggio in Alta Badia in Alto Adige dal 6 giugno. Ma è dal 19 che con in tasca la Dolomiti Summer Card tutti gli impianti di risalita del Trentino Alto Adige saranno aperti.

Hiking, trekking, biking

Ci sono le salite impegnative ma anche quelle più morbide. A Madonna di Campiglio al primo gruppo appartengono “La Via delle Normali” un percorso di 6 tappe che collega, da sud a nord, 10 salite alpinistiche ad altrettante vette lungo le vie normali, i tracciati classici percorsi la prima volta dai pionieri dell'alpinismo dolomitico, riattrezzati e sistemati dalle Guide alpine del Trentino. Al secondo gruppo appartiene “Di prato in pranzo”, suggestiva camminata che introduce alla conoscenza delle erbe commestibili di montagna poi cucinate e servite in rifugio alpino. C’è poi. “Riveder le stelle” un'escursione con cena e pernottamento in bivacco accompagnati da una guida alpina, risveglio all'alba e colazione in quota.Da non perdere anche “Albe in malga”, esperienza alle prime luci del giorno sugli alpeggi del territorio, a fianco dei malgari nel condurre la mandrie al pascolo, provare la mungitura, assistere alla produzione di burro e formaggio per concludere insieme con una prelibata colazione.

Loading...
Abruzzo, riparte il turismo ferroviario con la Transiberiana d’Italia

Explore your way! Si chiama così il programma di esperienze, a seconda delle proprie passioni e suddivise in quattro tipologie che si possono fare in Alta Badia, località nel cuore delle Dolomiti definite da Le Corbusier “la più bella opera architettonica al mondo”. Si va dalla categoria “adrenaline rush” dedicata agli amanti dell'adrenalina (arrampicata, voli in parapendio e freeride bike), alla “challange yourself”, comprende le vie ferrate, il trail running, lo sky trekking e le escursioni in mountain bike. La tipologia “explore nature” è dedicata agli appassionati di jogging, orienteering, geocaching e dei lunghi percorsi in e-bike. Inoltre, grazie agli impianti di risalita si arriva a 2000m dove i Parchi Movimënt e il Summer Park La Crusc, offrono attività sportive e ricreative sia per i bambini che per gli adulti.

Alta Badia

Biking: dal Sellarondfa Bike Day ai tracciati del DoGa

Il giro intorno al massiccio del Sella sarà il palcoscenico naturale dell'edizione 2021 del Sellaronda Bike Day, in programma il 27 giugno, con replica il 18 settembre 2021. Dalle ore 8:30 alle 15:30 tutti i passi dolomitici attorno al Sella (Sella, Pordoi, Campolongo, Gardena) saranno riservati ai ciclisti. La giornata ciclistica non competitiva permetterà agli appassionati delle due ruote di compiere il giro dei quattro passi in assenza di automobili e gas di scarico. Sarà un’occasione anche per immergersi lungo i 22 tracciati della Val Gardena in un mix di affrontare facili escursioni e percorsi emozionanti per gli amanti.

Per gli amanti delle due ruote in trentino c’è anche l’affascinante percorso cicloturistico “DoGa” (Dolomiti Garda Alpine Cycling Route): 110 km nati dall'unione di tracciati esistenti (51 km di strade secondarie e poco trafficate, 25 km di ciclovie, 20 km di strade bianche off-road e 15 km di strade principali percorse anche dalle auto) che si snoda dal Garda Trentino alle Dolomiti di Brenta. DoGa è rivolto a tutti, ma un po' di allenamento nelle gambe è consigliato. C’è la possibilità di utilizzare in alcuni tratti il bicibus e di rientrare utilizzando il treno (da Rovereto a Malè in Val di Sole).

Campiglio Nuova

Esperienze Wellness en plein air

Attenzione, in montagna non ci sono solo i cammini. Dal 19 giugno e fino a settembre, il comprensorio Alpe Lusia, in Trentino, propone una serie di esperienze wellness en plein air ad alta quota: Yoga, barefooting e percorsi Kneipp immersi nel magico scenario delle Dolomiti. All’Alpe Lusia, a pochi passi dallo Chalet Valbona, parte infatti il Sentiero Natura, Qui c’è il Tree-hugging, un percorso barefooting e un ruscello in cui immergere i piedi per beneficiare del potere curativo dell'acqua secondo i principi Kneipp, sono solo alcune delle esperienze che si possono vivere durante questa escursione. Non mancano inoltre punti panoramici in cui praticare la meditazione e lo yoga.

Forest Terapy e Forest bathing

Dal 20 giugno al 12 settembre, ancheil borgo di San Lorenzo-Dorsino, uno dei “Borghi più belli d'Italia”, e il suo territorio dentro il Parco naturale Adamello Brenta sarà il cuore di BrentAnima, una serie di attività olistiche proposte da 11 esperti grazie alle quali ricaricarsi e ritrovare l' equilibrio di corpo e mente. Per forest bathing, una destinazione imperdibile è Fai della Paganella dove in una vasta faggeta di circa 36 ettari, c'è il primo percorso-parco d'Italia dedicato a questa pratica, attrezzato per una una vera e propria Forest Therapy . Sull’Alpe Cimbra invece si pratica il forest bathing, praticando un vero e proprio “Bagno della Foresta” tra gli alberi secolari del Giardino Botanico Alpino di Passo Coe.

A guardar le stelle sotto i cieli più belli d’Italia

Il cuore del Patrimonio dell'Umanità UNESCO batte anche per il cielo, meta degli avventurosi viaggi nello spazio con partenze programmate da Collepietra, piccola capitale del primo Villaggio Stellare d'Europa. Per la qualità della volta stellata, l'impegno nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio celeste e per i servizi di ospitalità, l'Astrovillaggio ( San Valentino in Campo, Cornedo all’Isarco e Cardano in Val D’Ega) ha ottenuto il riconoscimento “I cieli più belli d'Italia” – GOLD, entrando così di diritto nella Rete del Turismo Astronomico come destinazione d'eccellenza per l'Astroturismo, fra i migliori luoghi dove osservare le stelle e la Via Lattea.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti