Finanza Personale

Domande & risposte


2' di lettura

Quali le considerazioni dell’analisi tecnica sul titolo Credem in Borsa?
Il titolo Credem ha registrato, nell’ultimo anno, una fase ascendente partita dai minimi di 4,8 euro fino al top di 7,6 euro dello scorso ottobre. Il movimento non ha registrato correzioni di rilievo. Dal massimo di ottobre è partita una fase correttiva ancora in corso che ha testato l'area dei 7 euro. La discesa è ancora fisiologica e non compromette la tendenza positiva di medio e lungo termine. In futuro una prima soglia da monitorare per un eventuale peggioramento del quadro grafico è rappresentata da area 6,5 euro. A un anno la performance del titolo resta ancora positiva del 35%

(analisi di Andrea Gennai)

Qual è l’andamento dei dati di bilancio (conto economico e stato patrimoniale) del primi nove mesi del 2017?

I ricavi del gruppo Credem, al 30 settembre 2017, sono in aumento. Lo stesso utile netto è salito 146,5 milioni in crescita del 42,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ciò detto, riguardo alle voci dello stato patrimoniale, va rilevato che la raccolta complessiva da clientela ammonta a 65,6 miliardi in rialzo del 7,1% con riferimento a 12 mesi prima. La raccolta complessiva, dal canto suo, è stata di 77,526 milioni. In particolare la raccolta diretta da clientela sale del 3,7%. Quella assicurativa, invece, è aumentata del 6,5%. Il funding indiretto da clientela è risultato in incremento del 9,2% mentre la raccolta gestita è salita dell’11,8%. Sul fronte del canale distributivo fisico, sempre a fine settembre 2017, la rete si articolava in 692 realtà tra filiali, centri imprese, centri small business e negozi finanziari. L’indicazione di Credem è che, in linea di massima, il numero di queste realtà dovrebbe restare più o meno simile.

Quali i valori del capitale regolamentare?

Il Cet 1 ratio phased-in è pari al 13,37% (fully phased 12,8%). Il Tier 1 capital ratio phased-in è pari al 13,38% (fully phased 13,15%). Infine: il Total capital ratio phased in è pari a 15,07%. Per il 2017 il Cet 1 ratio (Srep) minimo assegnato al Gruppo è del 6,75%.

La crescita dell’istituto di credito è prevista solamente per linee interne?

Credem risponde che la sua crescita, allo stato attuale, è solamente per via organica. Gli investimenti sono finalizzati anche, e soprattutto, ad aumentare la clientela e le quote di mercato. Ciò detto, nel futuro, non è escluso che possa cogliersi un’eventuale opportunità. La quale, però, dovrà avere un “rationale” esclusivamente industriale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...