CAREL

Domande & risposte

1' di lettura

Il gruppo Carel ha deciso di sfruttare maggiormente la crescita per linee esterne. Quali sono gli elementi base della strategia?

La società, in linea di massima, sottolinea di volere realizzare M&A di medie piccole dimensioni (aziende target con ricavi tra 10-30 milioni). Si tratta di un approccio opportunistico che segue tre modalità d’azione: la prima, “legata” soprattutto all’Europa, è lo shopping che consenta di acquisire prodotti o servizi complementari alle nicchie di mercato dove Carel è presente; la seconda è l’M&A finalizzato all’espansione geografica, soprattutto negli Usa e nell’Asia Pacifico. La terza, infine, è l’acquisizione di servizi o nuove applicazioni tecnologiche (ad esempio nella refrigerazione industriale oppure nell’automazione delle funzioni di un edificio).

Loading...

Il tutto, dal punto di vista della struttura finanziaria, dovrebbe concretizzarsi contestualmente ad una Posizione finanziaria netta che non diventa negativa. Salvo, ovviamente, la volontà di cogliere un’importante opportunità. In quel caso verrebbe sfruttata la leva del debito.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti