decreto fiscale

Domande & Risposte


1' di lettura

Cosa sono i Confidi?
I Confidi sono soggetti che svolgono attività di rilascio di garanzie collettive dei fidi e servizi connessi o strumentali a favore delle piccole e medie imprese o dei liberi professionisti. Il tutto nel rispetto delle riserve di attività previste dall’articolo 13 del decreto legge 269/2003.

Come operano i Confidi?
La garanzia dei Confidi è rappresentata da un fondo al quale contribuiscono tutti i soci del consorzio. I confidi sono costituiti da piccole e medie imprese industriali, commerciali, turistiche e di servizi, da imprese artigiane e agricole, come definite dalla disciplina comunitaria, nonché da liberi professionisti, come previsto dal comma 8 dell’articolo 13 del decreto legge 269/03.

Quali diverse garanzie offrono i Confidi?
In attuazione della direttiva europea 48/2008, nel 2010 la disciplina relativa ai Confidi ne ha previste due differenti tipologie: i Confidi maggiori, che sono vigilati dalla Banca d’Italia, e i Confidi minori, che devono essere iscritti in un elenco gestito da un apposito organismo previsto dal decreto legislativo 141/2010. I Confidi maggiori sono autorizzati all’iscrizione nell’albo unico degli intermediari finanziari. I Confidi minori esercitano in via esclusiva l’attività di garanzia collettiva dei fidi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...