Finanza Personale

Domande & risposte

2' di lettura

Quali le indicazioni dell’analisi tecnica sul titolo di Tecnoinvestimenti in Borsa?

Il titolo Tecnoinvestimenti sta attraversando una fase di consolidamento, dopo il rally culminato con il massimo poco sotto i 6 euro a fine maggio. Da allora ha preso il via una fase laterale, che va assumendo le caratteristiche di un triangolo, e che prelude a una nuova direzionalità per il titolo. I livelli da monitorare per capire le possibili evoluzioni guardano ai supporti registrati nel corso dell’estate e si muovono tra 5,05 e 5,1 euro. Al contrario, verso l’alto, la resistenza deve essere individuata al livello di 5,65 euro.

Loading...

(Analisi a cura di Andrea Gennai)

Quali la situazione della fusione delle due società Assicom e Ribes nel settore del “Credit information & Management”?

Il 28 marzo 2017 il cda di Tecnoinvestimenti ha approvato l’esercizio delle opzioni di acquisto relative alle minorities delle due controllate Ribes e Assicom. L’operazione è prodromica alla fusione delle due società attesa nella sua formale conclusione entro novembre. Il nome della newco sarà: AssicomRibes. Il gruppo dice di essere in linea con gli obiettivi economico-contabili indicati al mercato. Vale a dire: da una parte, a partire da quando l’operazione sarà a regime, circa 3 milioni di risparmi sui costi annui rispetto al 2016; e, dall’altra, l’incremento del 3% dell’Ebitda nel 2018 se, ovviamente, gli investimenti nella banca dati daranno i frutti attesi.

Quale l’andamento della Posizione finanziaria netta del gruppo Tecnoinvestimenti?

Il rosso della Posizione finanziaria netta (Pfn) al 30 giugno scorso si è assestato a 67,7 milioni in calo rispetto ai 71,2 milioni del 31 dicembre 2016. Il debito finanziario netto al 30/6/2017 include 40,221 milioni di debito per l’acquisizione delle partecipazioni di minoranza di società acquisite, di cui 36,247 milioni per opzioni Put&Call e 3,974 milioni per corrispettivi potenziali. Ciò detto quali le prospettive sul rosso della Posizione finanziaria netta? Tecnoinvestimenti indica che, al netto di eventuali operazioni di M&A, il debito netto finanziario a fine anno dovrebbe diminuire.

Quale l’andamento dei costi operativi?

I costi operativi sono saliti a 67,018 milioni a fine giugno scorso. Il trend è in buona parte dovuto alle acquisizioni di Co.Mark e Visura (2016) e all’acquisizione del 45% di Sixtema.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti