AUTO

Domenicali lascia Lamborghini. È il nuovo boss della Formula Uno

Domenicali si avvia a diventare a partire dal prossimo gennaio il nuovo ceo della Formula 1 in sostituzione di Chase Carey. L'avvicendamento è stato ufficializzato da Liberty Media, il gruppo che dal 2017 ha acquisito il controllo della Formula

default onloading pic
Stefano Domenicali (Reuters)

Domenicali si avvia a diventare a partire dal prossimo gennaio il nuovo ceo della Formula 1 in sostituzione di Chase Carey. L'avvicendamento è stato ufficializzato da Liberty Media, il gruppo che dal 2017 ha acquisito il controllo della Formula


2' di lettura

Stefano Domenicali lascia Lamborghini e va a guidare il grande circo della Formula uno. «Automobili Lamborghini annuncia che il Chairman e CEO Stefano Domenicali lascerà il suo incarico alla guida della Casa del Toro per intraprendere da Gennaio 2021 nuove e prestigiose sfide professionali». Così il comunicato del gruppo di Sant'Agata Bolognese che ricorda come «dal suo ingresso nel 2016, in quattro anni Domenicali ha guidato Lamborghini attraverso un periodo storico cruciale di grande trasformazione con l'introduzione di Urus, più di 700 nuove assunzioni, un raddoppio dei volumi globali e una crescita significativa della notorietà del marchio su scala mondiale».

Il manager imolese si avvia ora a diventare a partire dal prossimo gennaio il nuovo ceo della Formula 1 in sostituzione di Chase Carey, che nel 2017 aveva preso il posto del fondatore del circus, Bernie Ecclestone. L'avvicendamento è stato ufficializzato in giornata da Liberty Media, il gruppo che dal 2017 ha acquisito il controllo della Formula 1.

Domenicali: non vedo l’ora di partire

«Sono davvero entusiasta di entrare a far parte dell'organizzazione della Formula 1, uno sport che ha sempre fatto parte della mia vita». Domenicali commenta così l'annuncio ufficiale di Liberty Media. «Sono nato a Imola e vivo a Monza. Sono rimasto connesso a questo sport grazie al mio lavoro con la Commissione monoposto della FIA - afferma ancora Domenicali, che fino al 2014 era team principal per poi passare nel 2016 alla guida della Lamborghini - e non vedo l'ora di entrare in contatto con i team, gli organizzatori, gli sponsor e molti partner della Formula 1 mentre continuiamo a portarne avanti il business».

Bonaccini: ha contribuito a creare il brand Motor Valley

La nomina di Stefano Domenicali «alla guida della Formula Uno è una notizia straordinaria, motivo di grande orgoglio per l'Emilia-Romagna. Qui, nella Motor Valley mondiale, conosciamo molto bene la sua straordinaria competenza e la sua passione». Questo il commento del presidente della Regione, Stefano Bonaccini. “Da Domenicali - osserva in una nota - è venuto un contributo fondamentale nella costruzione del brand Motor Valley. Il distretto conta 4 autodromi internazionali, 6 case costruttrici,13 musei, 18 collezioni e tanti team sportivi e tra poche settimane torneremo ad ospitare proprio il Gran Premio di Formula Uno all'Autodromo 'Enzo e Dino Ferrari' di Imola, che ritorna dopo 14 anni nel nostro territorio. Complimenti Stefano, e buon lavoro!».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti