mercato dell’arte

«Donna Florio» torna in asta

di Marilena Pirrelli

Ritratto di Donna Florio di Giovanni Boldini, 1901-1924, olio su tela, 221x119,4 cm

4' di lettura

Donna Florio in un museo siciliano, magari nella Galleria d'arte moderna di Palermo? Sarebbe un sogno che qualcuno sta coltivando. Il celeberrimo «Ritratto di Donna Florio» di Giovanni Boldini (1842-1931) dal 1° marzo andrà in asta da Bonino . La casa d'asta ha ricevuto dalla procedura pendente dinanzi al Tribunale di Roma nell'ambito della liquidazione dei sei hotel di AMT Real Estate Spa - Acqua Marcia Turismo Srl (AMT) l'incarico di vendere i prestigiosi arredi artistici e antiquariali – oltre 600 lotti – presenti nelle sei storiche strutture alberghiere siciliane, cioè nel Grand Hotel Villa Igiea, nel Grand Hotel et Des Palmes e nell'Hotel Excelsior Hilton di Palermo, nell'Excelsior Grand Hotel di Catania, nell'Hotel Des Etrangers & Spa di Siracusa e nel San Domenico Palace Hotel di Taormina.

Il ritratto della signora Florio, di dimensioni eccezionali (221 × 119 cm), era appeso nella sala da pranzo di Villa Igiea ed è notificato dal 2009. L'opera sarà esposto dal 4 marzo nel Complesso del Vittoriano - Ala Brasini di Roma nella mostra antologica su Boldini a cura di Tiziano Panconi e Sergio Gaddi. Mentre dal 1° marzo presso gli Hotel AMT saranno in mostra tutti gli altri lotti (beni mobili, arredi, poltrone, sofà, quadri, statue, vincolati o non, contenuti nei sei hotel storici più antichi di Sicilia) su appuntamento con la casa d'aste.

Loading...

Ritratto di Donna Florio di Giovanni Boldini, 1901-1924, olio su tela, 221x119,4 cm

Il dipinto fino al 1995 nella Collezione Rothschild, highlight dell'incanto stimato 500.000-800.000 euro, parte da una base d'asta, in questa prima fase di vendita (1-31 marzo), di un milione di euro: «Ha già sollecitato l'attenzione dei maggiori mercanti internazionali, collezionisti italiani, oltre a grandi istituzioni italiane e musei internazionali» spiega Matteo Smolizza, consulente strategico della casa d’asta Bonino, specializzata nella gestione delle vendite giudiziarie. Ma ha anche originato un interesse diffuso tra gli appassionati d'arte di Palermo con discussioni e interventi tra oltre 40.000 utenti del web, per avviare una sottoscrizione popolare promossa da Eugenia Nicolosi al fine di conservare in Sicilia l'opera. Potremmo mai immaginare che come avviene nel Regno Unito scenda in campo il Gioco del Lotto come l'inglese National Lottery per contribuire all'acquisto dell'opera?

Il top lot dell'artista è il «Ritratto di Giovinetta Errazuriz», 1892 scambiato nel 2010 da Sothbey's New York per 6.578.500 $. Il mercato di Boldini è relativamente stabile, sono sotto la decina le opere pittoriche che si scambiano ogni anno sotto il martello con un 30% di invenduto e un turnover sotto i 2 milioni, ad eccezione del periodo 2012-2014.
«Il Ritratto di Donna Florio» ha una storia lunga: composto tra il 1901-1924 è un olio su tela, firmato e datato in b. a s. “Boldini 1924”, è stata acquistato da Sotheby's New York il 25 ottobre 2005 per 912.000 $ dalla Società Acqua Marcia di Francesco Bellavista Caltagirone ed è stato conservato ed esposto al pubblico nell'Hotel Villa Igiea di Palermo, antica dimora dei Florio.

Donna Florio» torna in asta

Donna Florio» torna in asta

Photogallery4 foto

Visualizza

Ma chi è Donna Florio? La baronessa Franca Jacona della Motta di San Giuliano (Palermo, 27 dicembre 1873 – Migliarino Pisano, 10 novembre 1950), uno dei personaggi più noti della Belle Époque, appartenente a una aristocratica famiglia siciliana, fu moglie dell'industriale Ignazio Florio, membro di una delle famiglie di imprenditori considerate primarie nel boom economico e sociale dei primi anni del secolo scorso. Corteggiata anche da Vittorio Emanuele di Savoia, per D'Annunzio era “Donna Franca”, per i suoi concittadini “la Regina di Palermo”, e per il Kaiser Guglielmo II la “Stella d'Italia”. Nel 1901 Ignazio Florio affidò a Boldini l'incarico di ritrarre la baronessa. Da Parigi a Palermo, ospite dei Florio, Boldini si precipita a ritrarre la baronessa come una gran dama della società internazionale, con una sensualità che si concentra sul decolleté ampiamente scoperto, una soluzione figurativa che aveva con successo utilizzato per le più belle donne di Francia. Fatto che induce il Florio, secondo la bibliografia, a respingere il dipinto. Boldini rientra dunque in Francia, dove il dipinto rimarrà dal 1901 al 1924, venendo dal maestro più volte ripensato per assecondare il gusto di Ignazio Florio. Tra il 1927 e il 1928, il quadro, in seguito alla rovina finanziaria della famiglia Florio, viene comprato dal Barone Maurice de Rothschild che lo espone alla retrospettiva boldiniana di New York nel 1933 e i cui discendenti lo misero in vendita da Christie's a New York nel 1995 acquistato dalla Wildenstein Gallery per 382.000 $ ritorna sul mercato dieci anni dopo da Sotheby's.

L'asta AMT applica un protocollo che vede i lotti proposti per una prima fase al 200% della stima minima e via via scendere, se invenduti, per progressivi ribassi mensili (150%, 100%, 75%, 50%, 33%), fino alla completa liquidazione del compendio. Il Tribunale di Roma ha incaricato Bonino sulla scorta di altre importanti vendite sia private sia giudiziarie – come quella della collezione di Vincenzo Maria Angelini e dell'eredità della famiglia Romanov – proprio per i criteri di trasparenza adottati che equiparano le aste giudiziarie a quelle tradizionali (informazione capillare, immediata evidenza delle offerte ricevute, presenza sui mezzi di informazione utilizzati dal collezionismo internazionale, partnership per la specifica asta con player di rango mondiale nel mercato dell'antiquariato e dell'arte), e per l'expertise nelle normative sui beni culturali. «Stiamo studiando la possibilità per istituzioni estere di acquisire opere vincolate ed esporle temporaneamente nelle proprie sedi, nel rispetto della normativa italiana, grazie all'applicazione di convenzioni internazionali Unesco e accordi inter museali approvati dal Mibact» conclude Smolizza.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti