HOTEL

Dopo 2 anni di restauro riapre a Monaco il Langham Nymphenburg

La società punta alla crescita in Europa ma per l’Italia non ci sono ancora progetti specifici

di Laura Dominici

default onloading pic

La società punta alla crescita in Europa ma per l’Italia non ci sono ancora progetti specifici


2' di lettura

Un meticoloso restauro durato due anni per cambiare volto ad una residenza esclusiva del XVIII secolo a Monaco di Baviera. La Residenza Langham Nymphenburg, che fa parte di The Langham Residences, ha un ruolo di apripista nel piano di sviluppo europeo del marchio in Europa. Ce ne parla Stefan Leser, chief executive officer diLangham Hospitality Group. «Le Residenze Langham riuniscono l'eccellenza del servizio alberghiero del brand e i comfort di una casa privata con servizi di portineria e pulizia – commenta –. Situato nelle principali destinazioni in tutto il mondo, offre un’alternativa al tradizionale soggiorno in hotel».

Il patrimonio

The Langham risale al 1865, quando il suo hotel di punta a Londra fu aperto come primo grand hotel in Europa. «Crediamo fermamente che l’Europa continui a essere una destinazione di viaggio chiave – dichiara Leser –. The Langham punta ancora sulla sua eredità e si concentrerà sull’aumento della sua presenza nelle principali città europee nei prossimi due anni. L’apertura di The Langham Nymphenburg a Monaco di Baviera darà il via alla crescita del marchio in Europa”, anche se per l’Italia non ci sono ancora progetti in vista.

Il restyling

L’opera di rinnovamento ha riportato in vita il maniero come residenza privata su misura per gli ospiti. In uno spazio di 9.000 metri quadrati, il Langham dispone di sette bagni, quattro camere da letto, tre soggiorni, una spaziosa sala da pranzo, una cucina completamente attrezzata, centro fitness, sala conferenze, home cinema e cantina. «È un indirizzo perfetto per gli ospiti che cercano più esclusività, spazio e tranquillità – afferma il ceo –. La residenza privata fornisce i servizi e le comodità di un soggiorno in hotel di lusso con i tocchi personalizzati di una casa privata. Gli ospiti hanno ampi spazi a disposizione, privacy, abbinati ai nostri servizi esclusivi. Si adatta anche alle esigenze di un piccolo viaggio incentivo grazie alla sua sala congressi». La terrazza privata consente inoltre agli ospiti di rilassarsi e offre spazio sufficiente per ospitare un centinaio di persone per un evento all'aperto. Europa, Medio Oriente, Stati Uniti e Asia i mercati ai quali la residenza si propone. «Stiamo collaborando con partner di viaggi di lusso per presentare la struttura ai loro ospiti privati – dichiara il manager –. Abbiamo anche un team di vendite e marketing con sede a Londra e Hong Kong che supporta le richieste e i feedback sono già molto positivi».

La residenza, che annovera opere d’arte esclusive in ogni camera e interni elegantemente arredati, è immersa nella storia reale della Baviera ed è adiacente alla fabbrica di porcellane Porzellan Manufaktur Nymphenburg. In linea con questo sontuoso ambiente, elementi appositamente curati dal laboratorio di Nymphenburg, rinomato da 4 secoli per il design su misura, sono stati selezionati e personalizzati specificatamente per la residenza. Dalla sala da pranzo al piano terra, gli ospiti godono di una vista diretta della tenuta imperiale di Nymphenburg Palace. Il tavolo da pranzo, che può ospitare fino a 12 persone, è incorniciato da due sculture di Damien Hirst e illuminato da un lampadario di Lindsey Adelman in oro spazzolato con la migliore porcellana di Nymphenburg.


Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati