Fous città

Dopo Posillipo e Vomero, in ripresa la vendita di case anche nel centro di Napoli

Prosegue <b/>la contrazione dei tempi medi di vendita, che si aggira sui 7 mesi e mezzo e diminuisce anche la percentuale di sconto in fase di trattativa (15,6%)

di Cristina Giua


default onloading pic
(© carlo bevilacqua)

2' di lettura

Andamento “a più velocità” quello del residenziale napoletano che si avvicina alla fine dell’anno con un quadro generale di stabilità, caratterizzato tuttavia da alcuni spunti di dinamismo. I sotto-mercati delle zone di Posillipo, Vomero e Chiaia, ad esempio, «hanno sempre avuto un grande riscontro e le richieste non sono mai mancate – spiega Giuseppe Di Troia, agente Re/Max – mentre nelle zone del centro storico, dopo anni difficili, stanno finalmente arrivando segnali di ripresa».
Prosegue la contrazione dei tempi medi di vendita, che oggi si aggira sui 7 mesi e mezzo.

Si stringe anche la percentuale di sconto in fase di trattativa: rispetto al prezzo con cui viene presentato l'immobile al mercato, oggi l'acquirente riesce ad ottenere dal venditore un ribasso medio del 15,6 per cento.

«Il ritorno della domanda d’acquisto in alcune parti della città – a palare è ancora Giuseppe Di Troia – ha bloccato la discesa dei prezzi delle case». Un calo dei valori che, ricordiamolo, è andato avanti, quasi senza soluzione di continuità, per oltre un decennio.

Il grosso delle compravendite si concentra nella fascia dei 150 mila euro per l’acquisto di una “prima casa” da 3-4 vani, paria 90 mq di spazio (una media che può raddoppiare se si sceglie la stessa pezzatura in quartieri di pregio come Vomero e Posillipo).

I PREZZI ZONA PER ZONA
Andamento della domanda e dell'offerta immobiliare per quartiere, prezzi medi (in euro) al mq per tipologia di abitazione e tempi medi di durata delle trattative di compravendita (dall'incarico all'agente al compromesso) e affitti medi indicativi nelle diverse zone della città per un bilocale (dai 60 ai 70 mq) e per un trilocale (dagli 80 ai 90 mq)
GLI INDICATORI DELLE TRATTATIVE
I tempi medi di vendita delle abitazioni e il differenziale di prezzo tra richiesta iniziale e corrispettivo finale negli anni
I TREND Indicazioni degli operatori sull'andamento del mercato nei prossimi 12 mesi

Si consolida, inoltre, la tendenza ad investire in immobili da destinare ad attività ricettive, in formula B&B oppure affitti brevi. Chi punta su questo segmento cerca i 2-3 vani da 150 mila euro nelle parti di pregio del Centro città: investimento che può scendere fino ai 100mila euro in zone di minor richiamo turistico (Sanità, Tribunali, ma anche la periferia di Carlo III o Capodimonte).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...