L’attenzione ai giovani

Draghi: 1,5 miliardi per riforma degli Its, va incentivato il talento femminile

In visita all’Its Cuccovillo di Bari il premier ricorda che investire sulla scuola è un atto di giustizia sociale e annuncia la svolta green e digital per l’istruzione

di Eu.B.

(ANSA)

2' di lettura

Agli Its il premier Mario Draghi aveva dedicato uno dei passaggi cruciali del suo discorso d’insediamento ormai nove mesi fa. E proprio sugli Its ritorna durante la sua visita a Bari per ricordare che sulla riforma (attualmente all’esame del Senato dopo il primo via libera della Camera, ndr) il governo ha investito 1,5 miliardi. Risorse- ha spiegato il presidente del Consiglio in visita all’Istituto tecnico superiore Cuccovillo - che serviranno a «formare nuovi docenti e migliorare i laboratori che oggi utilizzano tecnologie 4.0». Con un occhio di riguardo - ha aggiunto - per il talento femminile: «Colmare i divari di genere è una priorità». Così come rendere il sistema educativo partecipe alla trasformazione green e digital in atto.

Un atto giustizia sociale
Durante il suo intervento all’Its Cuccovillo nel rione Japigia di Bari l’ex presidente della Bce è partito dalla premessa che «Investire nella scuola è un dovere civile e un atto di giustizia sociale. Un sistema educativo che non funziona alimenta le diseguaglianze, ostacola la mobilità e priva l’Italia di cittadini capaci e consapevoli». Anche perché - ha fatto notare - «dalla formazione non dipende solo il vostro futuro, ma quello di tutti noi. Le società più prospere sono quelle che preparano meglio i loro giovani a gestire i cambiamenti».

Loading...

Un miliardo e mezzo alla riforma degli Its

Avendo di fronte gli studenti di un Istituto tecnico superiore il premier è poi passato a parlare di Its: «Il Pnrr mette al centro voi e i vostri coetanei, per questo ho deciso di iniziare da qui un percorso che illustri il Pnrr. Investiamo un miliardo e mezzo di euro per dare ulteriore slancio alla riforma degli Its. Intendiamo formare nuovi docenti e migliorare i laboratori che oggi utilizzano tecnologie 4.0». Una riforma che il premier punta ad approvare definitivamente nel 2022, insieme alla riforma degli istituti tecnici e professionali.

Lotta al gender gap

In cima alle preoccupazioni di Draghi c’è poi il contrasto al gender gap.«Tra le nostre priorità - ha aggiunto - c’è quella di colmare i divari di genere. A oggi, solo il 28% dei diplomati Its sono donne». Ma il talento femminile va incentivato già tra i banchi di scuola. «È nostro dovere abbattere i pregiudizi e gli ostacoli che ancora ostacolano il talento femminile. Una sfida che possiamo vincere solo se partiamo dalla scuola».

Più green e digitale tra i banchi

Anche le scuole devono essere protagoniste della transizione green e digital in atto. «Le società più prospere sono quelle che preparano meglio i loro giovani a gestire i cambiamenti. Oggi abbiamo davanti una trasformazione epocale. Le due transizioni – quella digitale e quella ambientale – richiedono un'ampia e ambiziosa programmazione, che deve coinvolgere anche il nostro sistema educativo».
Al centro le nuove competenze: «Secondo alcune stime, l'Unione Europea dovrà investire circa 650 miliardi all'anno fino al 2030 per affrontarle. Dovremo costruire - ha sottolineato il premier - nuove infrastrutture, riconvertire il nostro tessuto industriale. E riallineare la domanda e l'offerta di competenze, soprattutto per le professioni ad elevata specializzazione».

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti