il parterre

Draghi in prima fila, i banchieri del Tesoro e l’applauso a Ciampi

di Marco Ferrando

(Ansa)

2' di lettura

Si è aperto con un applauso alla memoria di Carlo Azeglio Ciampi, scomparso il 16 settembre, il discorso di Ignazio Visco. In prima fila - tra Rosy Bindi e Mario Monti - nel salone al primo piano di Palazzo Koch c'è Mario Draghi, presidente della Banca centrale europea, che non si vedeva qui in Via Nazionale dai tempi in cui era lui il Governatore. Una presenza significativa, la sua, considerato il momento delicato in cui cadono le considerazioni finali: i dossier roventi delle venete e di Mps, la commissione parlamentare d'inchiesta sul credito, le difficoltà di dialogo con l'Europa, la scadenza stessa del mandato di Visco.

Negli ultimi giorni sembra concretizzarsi l'ipotesi di una sua conferma per altri sei anni, visti anche gli ottimi rapporti con il Quirinale. Per questo c'era chi dava per possibile addirittura la presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, non in programma però. Ad ascoltare il Governatore, invece, il presidente della Camera, Laura Boldrini e il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, il presidente Consob, Giuseppe Vegas, il presidente dell'Abi, Antoio Patuelli e quello dell'Acri, Giuseppe Guzzetti, il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia.

Loading...
Il parterre dell'assemblea di Bankitalia

Il parterre dell'assemblea di Bankitalia

Photogallery27 foto

Visualizza

A poche sedie di distanza, i banchieri che stanno cercando di traghettare gli istituti in difficoltà proprio verso Via XX settembre: Marco Morelli e Alessandro Falciai, ceo e presidente di Mps, che ad ore potrebbe ricevere buone notizie dalla Commissione europea, chiamata ad autorizzare l'ingresso dello Stato. Vicino alla delegazione senese, i ceo di Popolare Vicenza e Veneto Banca, Fabrizio Viola e Cristiano Carrus. E poco lontano, i protagonisti di un'altra partita che si sta surriscaldando, quella genovese di Carige, dove il ceo Guido Bastianini è stato sfiduciato ieri da un cda spaccato di cui il presidente, Giuseppe Tesauro, starebbe valutando le dimissioni: entrambi sono presenti a Roma, a conferma della volontà di procedere.

Molto nutrita la delegazione di Intesa Sanpaolo, con il presidente, Gian Maria Gros-Pietro, il vice Paolo Colombo, il ceo Carlo Messina, il presidente di Banca Imi, Gaetano Miccichè e il presidente emerito, Giovanni Bazoli. Accanto a loro, il presidente di UniCredit, Giuseppe Vita e il vicario Vincenzo Calandra Buonaura, il presidente di Generali, Gabriele Galateri.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti