ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDue ruote

Ducati mette a segno un trimestre record con le consegne cresciute del 9% sul 2022

L’azienda di Borgo Panigale registra la buona performance dopo aver archiviato il miglio anno di sempre, forte dei successi anche in MotoGp con la vittoria in Spagna

di Filomena Greco

2' di lettura

Un trimestre da record per Ducati, brand italiano tra i più iconici: da gennaio a marzo il Gruppo, controllato da Audi, ha consegnato oltre 14.725 moto, il 9% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il brand cresce su tutti i mercati, dall’Italia (+7%) agli Stati Uniti (+21%). A fare da driver alle vendite è il la Multistrada V4 mentre continua a guadagnare terreno anche la DesertX, diventata il terzo modello più richiesto della gamma Ducati.

La buona performace del primo quarter del 2023 segue l’anno migliore di sempre per la casa di Borgo Panigale che conferma l’Italia come suo primo mercato – a quota 2.717 motociclette, il 7% in più anno su anno – seguito dagli Stati Uniti dove la crescita è stata del 21%, con 1.677 unità vendute. Stessa dinamica di crescita in Germania terzo paese per volumi, con 1.666 moto vendute da gennaio a marzo.

Loading...

DesertX

Con quasi tremila esemplari sul mercato, la Multistrada V4, in tutte le versioni, resta ancora il modello di maggior successo per Ducati, seguita a ruota dalla Monster che ha venduto oltre 2mila unità nel trimestre considerato. Al terzo posto si consolida il modello DesertX che conferma la strategia del brand di ampliare il suo range di prodotti e spingere su un nuovo segmento.

Ducati è presente in più di 90 paesi con una rete di vendita che conta oltre 800 dealer, una rete in crescita perché l’azienda sta pianificando di aprire altri 55 punti vendita a cominciare dal primo Audi Ducati Retail integration dealership per la Svizzera che ha aperto a Zurigo nel mese di marzo.

Un momento d’oro per la società guidata da Claudio Domenicali, che ricorda il 2022 come l’anno migliore di sempre e sottolinea come «gli ottimi risultati confermano una strategia aziendale che sta dando ottimi risultati. Sulla base di questi numeri positivi, continuiamo a lavorare per ottenere il miglior risultato possibile, con l’obiettivo di soddisfare tutti gli appassionati Ducatisti della nostra bellissima community».

Claudio Domenicali - Ceo Ducati

Solo tre giorni fa sul fronte della Moto Gp Francesco Bagnaia ha portato la Ducati alla vittoria del Gran premio di Spagna e in vetta alla classifica del Mondiale MotoGp, con 22 punti di vantaggio su Marco Bezzecchi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti