CAOS NEI VOLI

Due arresti per l’attacco di droni all’aeroporto di Gatwick


Chiuso l'aeroporto di Gatwick per avvistamento di droni

1' di lettura

L’aeroporto di Gatwick è stato riaperto dopo tre giorni di caos anche se ci sono ancora voli cancellati e in ritardo. Da mercoledì l’attività dell’hub londinese aveva subito diverse interruzioni a causa della presenza di droni che sorvolavano le piste. Venerdì sera però la svolta. Almeno due persone - un uomo e una donna - sono state arrestate in Gran Bretagna dalla polizia del Sussex in relazione all’incursione dei droni che avevano costretto almeno 140.000 passeggeri a rimanere a terra, in pieno periodo natalizio.
Le autorità aeroportuali britanniche sperano nella giornata di sabato di riuscire a far atterrare e decollare i 757 aerei previsti, per totali 124.4848 passeggeri.

Sono stati quasi 50 avvistamenti di droni nel secondo aeroporto più trafficato del Paese che è anche l’hub della compagnia low cost EasyJet.
Qui partono anche i voli transoceanici della British Airways, Virgin Atlantic, Norwegian e quelli charter di Thomas Cook e TUI. Ryanair invece ha presenza limitata in questo scalo.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...