Startup

Due milioni per la startup Projects Co-living

di L.Tre.


default onloading pic
Luca Bovone e Giorgio Ciancaleoni, fondatori di Projects Co-living

1' di lettura

Projects Co-living è una startup tedesca che sviluppa e commercializza soluzioni abitative innovative all-inclusive. È stata fondata dagli italiani Luca Bovone e Giorgio Ciancaleoni, che hanno chiuso un round da oltre 2 milioni di euro. Dietro c’è Programma 102, il secondo veicolo d'investimento del gestore di venture capital P101 SGR. Con i due milioni si espanderanno fuori dalla Germania ed in particolare nei mercati italiano, francese e spagnolo. Questa operazione rappresenta il terzo round di investimento per la startup fondata a Berlino nel 2017. In precedenza Projects Co-living ha raccolto finanziamenti per circa 500mila euro da angel investors tra cui Florian Swoboda (già investitore in Caroobi, Movinga e Homebell) e il real estate investor Jakob Maehren, raccogliendo così ad oggi 2,5 milioni di euro in meno di 2 anni. Secondo uno studio di Kpmg, il proptech potrebbe attirare 20 miliardi di dollari entro il 2020 a livello globale. In Italia, l'impatto delle nuove tecnologie è agli albori, come evidenziato dal “PropTech Monitor Italia” del Politecnico di Milano, che ha recensito 35 startup, di cui 11 nate nel 2016. Per certi aspetti, pionieri del settore possono considerarsi società del calibro di WeWork, Zoopla, Opendoor e HomeAway.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...