quotazioni record

È una Ferrari 250 GTO la più costosa della storia

di Simonluca Pini


default onloading pic
La GTO è la Ferrari più celebrata: ne sono state prodotte solo 36

1' di lettura

Settanta milioni di dollari. Per la prima volta nella storia dell’automobilismo un’auto è stata venduta per una cifra così alta, battendo ogni precedente record. Rispettando la tradizione delle vendite più costose, la protagonista del multimilionario passaggio di proprietà tra privati e non in un’asta è una Ferrari 250 GTO. La differenza rispetto al passato è rappresentata dalla cifra, quasi raddoppiata se confrontata ai 38 milioni di dollari battuta ad un’asta di Bonhams nel 2014.

Il motivo di questa impennata? Le 36 GTO prodotte a Maranello tra il 1962 e il 1964 sono soprannominate dai collezionisti per la loro rarità the ’HolyGrail”, il Santo Gral, e secondo gli analisti sarà il primo modello a superare i 100 milioni di dollari.

Inoltre la protagonista della megaffare da 70 milioni, con telaio 4153GT, la creatura di Maranello è caratterizzata dal colore argento con la banda gialla, all’epoca fu verniciata così per distinguerla subito quando entrava ai box dalle altre GTO, e per l’importante palmares sportivo: ha corso alla 24 Ore di Le Mans del 63’, ha vinto il Tour de France del 64’ e conquistato 12 competizioni internazionali fra il 1964 al 1965, il tutto senza mai avere un incidente.

Il fortunato e milionario nuovo proprietario è David MacNeil, Ceo dell’azienda WeatherTech conosciuta principalmente per la produzione di tappetini in gomma per auto. Con la quotazione raggiunta dalla GTO, il settore delle auto d’epoca conquista un nuovo primato e apre nuovi scenari: al pari di un’opera d’arte, i modelli del Cavallino hanno tutte le caratteristiche per raggiungere cifre mai viste in passato.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...