ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLutto

E’ morto Corrado Sforza Fogliani, fu presidente Confedilizia e vicepresidente Abi

Avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 15 dicembre

(IMAGOECONOMICA)

I punti chiave

2' di lettura

E’ morto oggi dopo una breve malattia Corrado Sforza Fogliani, avvocato cassazionista e banchiere, 83 anni (ne avrebbe compiuti 84 il 15 dicembre), presidente del comitato esecutivo della Banca di Piacenza, istituto di credito che ha presieduto dal 1986 al 2012, e presidente di Assopopolari. Era stato anche vicepresidente dell’Ab i (Associazione bancaria italiana), nonché, per ben 25 anni, presidente nazionale di Confedilizia.

Politicamente da sempre aderente al Partito liberale e fervente ammiratore di Luigi Einaudi con il quale giovanissimo incrociò la strada.
A settembre aveva accusato i primi sintomi della malattia che gli è risultata fatale ed aveva poi rassegnato le sue dimissioni dal Consiglio della galleria d’arte Ricci Oddi e dal consiglio comunale, dove si era candidato sindaco della lista dei Liberali alle elezioni della scorsa primavera. Lascia la moglie Antonietta e le figlia Maria Paola.

Loading...

I primi ricordi

Maurizio Gasparri (vicepresidente del Senato): “Con lui mi sono confrontato innumerevoli volte traendone importanti consigli circa la politica fiscale e la attività a tutela della casa e della proprietà edilizia”;
Katia Tarasconi (sindaca Piacenza): “Piacenza piange oggi la scomparsa di una personalità di altissima levatura, il cui lavoro costante per la crescita del territorio e la tutela delle eccellenze locali si è sempre accompagnato a una visione lungimirante, tesa a favorire non solo lo sviluppo economico, ma anche a proteggere e divulgare la ricchezza del nostro patrimonio storico-artistico e delle tradizioni in cui riconosciamo un’identità collettiva”;
Antonio Patuelli (presidente Abi) ricorda “l’ampissima cultura, la limpida e prestigiosa figura di giurista e di banchiere umanista, sempre attento agli interessi legittimi dei risparmiatori, l’amore per la sua banca e la sua città, Piacenza”;
Spaziani Testa (presidente Confedilizia): “Un uomo che potrebbe essere raccontato in tanti modi, per l'immensa estensione dei suoi interessi, della sua cultura e delle sue attività”;
Tommaso Foti (capogruppo Fratelli d’Italia alla Camera) ricorda il “rapporto di amicizia e di stima, iniziato sui banchi del consiglio comunale di Piacenza e che si è poi consolidato nei successivi lustri. I molteplici incarichi ricoperti lo hanno sempre visto impegnato in una rigorosa difesa del diritto, a partire dalla tutela della proprietà edilizia, di cui è stato grande cultore. Anche nel sistema bancario si è distinto quale strenuo difensore dell’autonomia delle banche popolari”.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti