PRENOTARE CON UN TAP

E la nave va online. Crociere a portata di click con TripAdvisor, Expedia e gli altri metamotori

di Gianni Rusconi


default onloading pic

3' di lettura

È il sogno di tanti, e in tantissimi la eleggono a vacanza da concedersi per occasioni speciali. Fino a pochi anni fa la crociera era un “viaggio” da costruire piano piano sfogliando i cataloghi delle diverse compagnie e approfittando della consulenza degli operatori delle agenzie; oggi l'acquisto di un pacchetto per salire a bordo delle grandi navi e solcare i mari di tutto il mondo si può concludere in pochi minuti, direttamente online. Anche dal proprio smartphone o tablet. Un portale come CruiseShipCenters (costituito da una rete di circa 250 agenzie di viaggio dal 2013 di proprietà di Expedia), per esempio, offre soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche, includendo fra le sue destinazioni le principali rotte europee e anche diversi porti italiani.

TripAdvisor Cruises: un unico portale per pianificare l'intero viaggio
Quella che ha lanciato TripAdvisor a inizio aprile, Cruises, per il momento disponibile negli Stati Uniti e nel Regno Unito, è invece una soluzione che promette di cambiare sostanzialmente l'esperienza di prenotazione di una crociera. Di cosa si tratta? Di un portale che nasce grazie alle conoscenze e alle competenze di CruiseCritic, il più grande sito al mondo specializzato in questo settore turistico (che la società americana ha acquisito nel 2007) e che sfrutta una piattaforma tecnologica, e più precisamente un meta-motore di ricerca per l'analisi dei dati, per offrire ai propri utenti (circa mezzo miliardo nel mondo i visitatori mensili del sito, di cui circa la metà sono già acquirenti di crociere) la possibilità di scrivere recensioni, condividere foto e di approfittare delle offerte del momento per completare in modo semplice e guidato la pianificazione e l'acquisto della propria vacanza.

Il vantaggio di questo nuovo servizio? Presto spiegato, ed è quello di avere un unico “touch point” digitale dove cercare e prenotare il volo aereo per raggiungere il porto di imbarco o la camera d'albergo per la notte prima della partenza, consultare le pagine “Ship-tinerary pages” sulle possibili destinazioni e confrontare le varie opzioni di cabina, prenotare le escursioni e leggere le recensioni degli altri viaggiatori. Esattamente come avviene per i ristoranti e gli hotel.

Come funziona
L'obiettivo di TripAdvisor, in primis, è quello di “regalare” ai viaggiatori una perfetta esperienza di crociera sfruttando l'intelligenza e le funzionalità degli algoritmi e degli applicativi. Il software, in altre parole, macina i contenuti generati dagli utenti (recensioni e foto), confronta i prezzi delle compagnie partner (Carnival, Royal Caribbean e Norwegian fra queste) per estrarre le tariffe migliori, visualizza attraverso pagine dedicate (Ship-tinerary) i profili completi delle navi e delle destinazioni (anche per le compagnie di crociera che non sono mappate dal suo sistema di meta-ricerca) per facilitare in modo imparziale la scelta del pacchetto preferito dal cliente e ordina e filtra le proposte per tipo di cabina, costi, itinerari e altri parametri ancora.

A disposizione dei viaggiatori c'è un catalogo di oltre 70mila combinazioni di crociera con partenze da 60 diverse città, spaziando dall'Alaska all'Asia passando per l'Europa, dall'oceano ai fiumi, da quelle di lusso a quelle che puntano sul fattore avventura. Si naviga all'interno del portale, si clicca sui link delle offerte ritenute adeguate ai propri desideri e si completa la prenotazione sui siti delle compagnie o direttamente attraverso l'interfaccia di TripAdvisor.

Le altre piattaforme
L'idea di utilizzare metamotori di ricerca non è venuta solo a TripAdvisor ma anche, e in tempi non sospetti, a specialisti come la statunitense Kayak (nata nel 2004, presente in Italia dal 2008 e acquisita da Priceline.com nel 2012) o la piattaforma cinese Qunar (lanciato nel 2005), che da anni lavorano nel campo del travel e delle crociere comparando prezzi e offerte delle varie compagnie.

Tutte, in ogni caso, e TripAdvisor in particolare per la portata del suo catalogo e delle sue recensioni, si candidano a più che concreta alternativa alle agenzie di viaggio online tradizionali. Proprio l'accuratezza delle informazioni (contenuti, video, immagini e naturalmente commenti) accessibili tramite soluzioni come Cruises, secondo alcuni addetti ai lavori, potrebbero convincere molti viaggiatori a seguire la strada dei siti di comparazione per acquistare un servizio, qual è la crociera, per cui la maggior parte dell'utenza richiede ancora una consulenza umana e quindi l'intermediazione di un agente.

Il punto di arrivo, comune a quello delle stesse compagnie croceristiche, è non a caso quello di garantire un'esperienza totale e coerente per i clienti, sviluppando relazioni dirette con chi decide di spendere migliaia di euro a bordo di questi paradisi galleggianti. Un altro player emergente nel settore crociere è invece la tedesca (di Amburgo) Dreamlines, piattaforma che opera in 10 Paesi e propone le offerte di viaggio di oltre 100 operatori. Dal suo lancio, avvenuto nel 2012, ha raccolto circa 130 milioni di dollari di finanziamenti.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti