ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCompagnie aeree

Easyjet, forte ripresa per l’estate ma restano le incertezze

Pesano l’aumento del carburante e il dollaro forte. Prima metà dell’anno perdite per 545 milioni di sterline

di Mara Monti

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

Una estate in ripresa per il vettore low cost easyJet con una domanda forte e prenotazioni nelle ultime 10 settimane costantemente al di sopra dei livelli pre-pandemia dopo avere riportato una perdita semestrale di 545 milioni di sterline, in linea con la sua guidance.

Restano le incertezze dovute al costo del carburante a cui si è aggiunto il rafforzamento del dollaro al punto da rendere difficile fornire una previsione per il resto dell’anno fiscale che terminerà a settembre. Con le prenotazioni decise a ridosso delle partenze, la visibilità previsionale rimane limitata, ha affermato la compagnia.

Loading...

Nonostante ciò, il vettore prevede di volare nel terzo trimestre con una capacità pari al 90% di quanto offerto nel 2019, con biglietti venduti pari al 97% nel quarto trimestre rispetto allo stesso periodo pre-Covid e un rendimento per il biglietti venduti del 15% al di sopra del periodo pre-pandemico.

Il ceo Johan Lundgren ha affermato che easyJet è «pienamente concentrata» sul rafforzamento della sua operatività per l’estate dopo aver dovuto cancellare i voli intorno a Pasqua a causa dell’elevata assenza degli equipaggi. «La domanda compressa e la rimozione delle restrizioni di viaggio hanno sostenuto una forte ripresa ulteriormente rafforzata dalle nostre azioni», ha aggiunto il ceo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti