AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùCompagnie aeree

EasyJet giù in Borsa dopo maxi-aumento di capitale e no a takeover

Le azioni arrivano a perdere il 14%. Pesano anche le prospettive del traffico aereo, ben al di sotto dei livelli pre-pandemia

di Giuliana Licini

(Afp)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - EasyJet in picchiata alla Borsa di Londra, sotto il peso di un maxi-aumento di capitale e per avere respinto un’offerta di acquisizione, mentre le prospettive di traffico restano ben al di sotto del pre-pandemia. EasyJet ha reso noto di avere ricevuto di recente una proposta di acquisto, ma di averla respinta e ha annunciato al tempo stesso un aumento di capitale da 1,2 miliardi di sterline (quasi 1,4 miliardi di euro). In un comunicato la società precisa che l’offerta di acquisizione preliminare è stata «attentamente esaminata dal consiglio di amministrazione e poi respinta all’unanimità», in quanto proponeva «un basso premio e una transazione tutta in azioni vincolata a molte condizioni» che «sottovalutava in modo fondamentale» la compagnia.

Il potenziale acquirente, di cui non viene svelata l’identità, ha poi rinunciato all’operazione, precisa EasyJet. Secondo indiscrezioni, si tratta della rivale Wizz Air, la compagnia aerea a basso costo che ha sede in Ungheria. Il vettore britannico giustifica la ricapitalizzazione con la necessità di «proteggere e rafforzare a lungo termine il suo posizionamento nel settore aeronautico europeo», aiutandolo a riprendersi dopo l’impatto della pandemia di Covid-19. EasyJet spera in questo modo di «avere la flessibilità per approfittare delle opportunità strategiche e di investimento di lungo periodo che dovrebbero presentarsi man mano che il mercato europeo dell’aviazione emerge» dalla crisi del Covid-19. «Si tratta di un'opportunità unica nella vita», ha commentato il ceo Johan Lundgren nel corso di un incontro con i giornalisti.

Loading...

Easyjet punta in effetti a sottrarre quote di mercato agli operatori aerei tradizionali, che sono attualmente in piena riorganizzazione, ma - rilevano gli analisti - al tempo stesso deve far fronte all'agguerrita concorrenza di rivali come Wizz Air, che si è ripresa dalla crisi più rapidamente. Oltre al lancio dell’aumento di capitale, la compagnia ha anche siglato un accordo con alcune banche per una nuova linea di credito rinnovabile da 400 milioni di dollari. Easyet precisa che in agosto (che segna l’inizio del quarto trimestre dell'esercizio in corso) la capacità domestica nel Regno Unito è stata pari al 105% rispetto al 2019, con un fattore di carico dell’82%, mentre a livello intra-Ue la capacità è stata dell’81% rispetto a due anni fa, con un fattore di carico dell’85%.

Per il quarto trimestre è prevista complessivamente una capacità pari al 57% circa rispetto allo stesso periodo del 2019, «in significativo aumento» nei confronti del terzo trimestre (aprile-giugno), quando è stata pari al 17% dello stesso periodo del 2019. Per il primo trimestre 2022, la compagnia punta a una capacità pari al 60% dei primi tre mesi del 2019. Nel trimestre a giugno – come è stato annunciato il 20 luglio - Easyjet ha realizzato un fatturato di 212,9 milioni di sterline contro i 7,2 milioni di un anno prima e la sua perdita lorda è diminuita dell’8% a 318,3 milioni.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti