compagnie aeree

EasyJet vittima di maxi-attacco hacker, sottratti dati di 9 milioni di clienti

EasyJet è stata colpita da un attacco informatico “molto sofisticato”, che ha consentito agli hacker di accedere a email e informazioni di viaggio di circa 9 milioni di clienti e ai dati delle carte di credito di 2.298 di questi

default onloading pic
Un aereo Easyjet (Reuters)

EasyJet è stata colpita da un attacco informatico “molto sofisticato”, che ha consentito agli hacker di accedere a email e informazioni di viaggio di circa 9 milioni di clienti e ai dati delle carte di credito di 2.298 di questi


2' di lettura

EasyJet è stata colpita da un attacco informatico “molto sofisticato”, che ha consentito agli hacker di accedere a email e informazioni di viaggio di circa 9 milioni di clienti e ai dati delle carte di credito di 2.208 di questi.

«Abbiamo fermato gli accessi non autorizzati. Stiamo già contattando i clienti coinvolti ed è stato offerto loro supporto», ha detto EasyJet. La compagnia aerea low cost britannica, già sotto pressione a causa della pandemia di coronavirus e al conseguente stop dei voli, ha fatto sapere che non sembrano esserci indicazioni di un uso improprio delle informazioni sottratte.

«Prendiamo molto seriamente le questioni legate alla sicurezza e continuiamo a investire per migliorare ulteriormente il contesto di sicurezza», si legge in una nota. EasyJet ha già avviato indagini sull'accaduto e ha comunicato quanto successo alle autorità competenti, a partire dall'Information Commissioner's Office e dal National Cyber Security Centre: «Non appena abbiamo scoperto l'attacco, abbiamo compiuto immediatamente i passi necessari per rispondere e gestire l'incidente e abbiamo chiesto a esperti forensi di indagare sulla questione», ha detto la società, che sta contattando i clienti colpiti per consigliare loro la massima prudenza, in particolare se dovessero ricevere comunicazioni non richieste. Sempre utile in questi casi è anche cambiare le credenziali della propria email personale.

La società è stata informata dell’attacco a fine gennaio e da allora ha collaborato con le autorità per ricostruirne le circostanze. La compagnia ora rischia una multa salata. British Airways, che nel 2018 subì il furto dei dati delle carte di credito di migliaia di suoi clienti, ha ricevuto una sanzione di 138 milioni di sterline dall’Information Commissioner’s Office e ha presentato appello.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti