da jesolo alla riviera romagnola

Ecco le app per prenotare l’ombrellone e il posto per l’asciugamano nelle spiagge libere

Per garantire il necessario distanziamento si stanno diffondendo in molte localtà turistiche le app per prenotare il posto ed evitare assembramenti

di Marzio Bartoloni

Il piano spiagge 2020 di Raggi: App-semaforo per andare al mare

Per garantire il necessario distanziamento si stanno diffondendo in molte localtà turistiche le app per prenotare il posto ed evitare assembramenti


3' di lettura

Asciugamano, paletta, secchiello e app per prenotare il posto in spiaggia. Potrebbe essere questo il kit indispensabile per andare al mare in questa prima estate (e speriamo l’ultima) dell’era coronavirus. Per garantire il necessario distanziamento - 10 metri quadri ad ombrellone e almeno un metro di distanza tra i bagnanti - ed evitare assembramenti si stanno diffondendo in molte localtà turistiche le app per prenotare l’ombrellone o il posto asciugamano nei stabilimenti e nelle spiagge libere.

A Jesolo l’app per stabilimenti e aree atrezzate

La stagione balneare di Jesolo (Venezia) è ufficialmente partita e per questi primi giorni gli accessi alla spiagga saranno”liberi”, ma dal 13 giugno debutteranno le prenotazioni attraverso l'app J.Beach e il relativo portale web. Le prenotazioni saranno obbligatorie per chi vorrà accedere alle spiagge libere attrezzate di Jesolo per prendere il sole. Tramite portale e applicazione per smartphone e tablet gli ospiti potranno prenotare giorno per giorno il proprio posto spiaggia. Sarà possibile scegliere sia la piazzola attrezzata con ombrellone e sdraio da consorzi e stabilimenti con i relativi prezzi, sia uno spazio gratuito nelle aree libere attrezzate che, per legge, devono essere garantite dai concessionari. All'interno dell'arenile sono previste però anche due grandi aree completamente libere e gratuite, in corrispondenza della spiaggia del faro e alla foce del fiume Piave. La fruizione non richiederà prenotazione e si potranno posizionare ombrelloni, sdraio o teli da mare personali, purché sia garantito il distanziamento sociale indicato dalle normative.

L’applicazione per le spiagge libere di Ancona

Già partito l’accesso con la App Ibeach a Portonovo e Mezzavalle, le spiagge libere di Ancona accessibili nel week end solo con una prenotazione obbligatoria tramite applicazione per smartphone o chiamando i numeri del Comune. Nei primi test le difficoltà maggiori sono state riuscire a fare il check-in e trovare i pannelli con il «qr code». A Mezzavalle, un grosso aiuto agli utenti, ancora poco pratici dell'applicazione, lo ha dato uno steward, fisso all'ingresso del ripido stradello che conduce alla spiaggia, una zona in cui c'è anche qualche problema di segnale telefonico.

Ad avventurarsi nel lido più selvaggio della zona, sono stati per lo più giovani ma non tutti avevano prenotato. «Chi non lo ha fatto ha scaricata l'app qua - spiega Davide Crispino, steward incaricato dalla Marche Global Service che gestiva già le spiagge libere per conto del Comune - e ha trovato posto». Sold out, ma senza assembramenti, per le spiagge libere di Portonovo dove non c'era uno steward in presidio fisso con qualche disagio per i bagnanti per il check-in con il telefonino sul tabellone con qr code, non abbastanza visibile. «Incrementeremo i pannelli - dice Roberta Alessandrini, dirigente al Turismo per il Comune - ci hanno segnalato questa difficoltà. Tutto può essere aggiustato». Non è mancato chi è andato in spiaggia a Portonovo, senza prenotare, rischiando la multa.

«Click to beach» nella riviera romagnola

Non mancano sperimentazioni di app anche negli affollati lidi della Riviera romagnola che in questi giorni vedono il ritorno dei bagnanti. È il caso di «Click to beach» l’app che permette di prenotare online il proprio posto in spiaggia comodamente da casa, innovazione che naviga nel territorio da ormai tre anni e che nella sua versione più sofisticata consente di “subaffittare” i posti nelle prime file, quando sono inutilizzati dai clienti. Ora in risposta all’emergenza Covid «Click to beach» consentirà agli stabilimenti balneari l'opportunità di usufruire gratuitamente dell'offerta esclusiva «Lite»: si tratta di un'opzione speciale che garantisce una soluzione pratica per la prenotazione ed il relativo pagamento online dell'ombrellone. L’app «Click to Beach», disponibile per Android e IOS, è scaricabile gratuitamente dagli Stores e immediatamente fruibile.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti