agevolazioni fiscali

Ecco come l’iperammortamento ha spinto le imprese a investire 7 miliardi

Analisi deòl Centro studi di Confindustria sulla misura introdotta nel 2017. Molte società beneficiarie (84,7%) non avevano effettuato investimenti in tecnologie 4.0

(IMAGOECONOMICA)

1' di lettura

L’iperammortamento introdotto nel 2017, e trasformato quest’anno in credito di imposta, ha interessato circa sette miliardi di euro di investimenti in macchinari e attrezzatture industriali avanzate realizzati da società di capitali italiane. «Un ammontare considerevole», corrispondente all’8,5% degli investimenti privati medi annui in macchinari e attrezzature (esclusi autoveicoli) in Italia, il 16% se la quota è calcolata all’interno del manifatturiero. È quanto si evince da uno studio del Centro studi di Confindustria.

Incentivi per le Pmi

L’iperammortamento sui beni materiali, rileva l’analisi, nel 2017 è stato utilizzato in prevalenza da imprese di piccola e media dimensione (a cui afferiscono il 66,7% degli investimenti agevolati), appartenenti al settore manifatturiero (82,6%), e localizzate nel Nord Italia. La stragrande maggioranza delle imprese beneficiarie della misura (84,7%) non aveva mai effettuato investimenti in tecnologie 4.0 prima dell’introduzione dell’agevolazione fiscale. L’analisi dei flussi di assunzioni e cessazioni di lavoro dipendente per impresa indica che l’investimento agevolato nel 2017 ha prodotto un effetto occupazionale positivo tra gennaio 2017 e marzo 2019 (ultimo mese disponibile per l'analisi). La dinamica delle assunzioni nelle imprese beneficiarie dell'iper-ammortamento è stata infatti migliore di quella che si sarebbe presumibilmente registrata in assenza degli investimenti agevolati: +3 punti percentuali in media mensile. Di contro, la dinamica delle cessazioni non risulta, in media, essere stata influenzata dalla decisione d'investimento. In termini di dinamica occupazionale complessiva, si stima che l'investimento agevolato abbia generato, per le imprese che lo hanno effettuato, una crescita aggiuntiva dell'occupazione di 7 punti percentuali tra fine 2016 e marzo 2019.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti