ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtecnologia

Ecco come proteggere le proprie chat di Whatsapp

La app di messaggistica ha raggiunto i 2 miliardi di utenti nel mondo. E innalza il livello di sicurezza

di Francesca Milano

default onloading pic

La app di messaggistica ha raggiunto i 2 miliardi di utenti nel mondo. E innalza il livello di sicurezza


3' di lettura

Sarà ricordata come la app killer degli sms, quella che ha reso le nostre comunicazioni scritte gratuite e quindi infinite. Sono lontani i tempi in cui le conversazioni via smartphone venivano centellinate, salvo durante le vacanze in cui si correva ad attivare le promozioni che garantivano messaggi gratuiti. Da quando c’è Whatsapp non abbiamo più scuse: “Avevo finito il credito” non funziona più, e con l’avvento delle spunte blu nemmeno il “non avevo letto” è plausibile.

Whatsapp ci ha cambiato la vita, l’ha cambiata a due miliardi di utenti: è questo il traguardo raggiunto oggi da Mark Zuckerberg, che nel 2014 ha comprato la app per 14 miliardi di euro.

«Tanti momenti significativi e speciali si svolgono oggi su Whatsapp ed è per noi un onore e una grande soddisfazione aver raggiunto questo traguardo», scrivono in una nota per festeggiare l’obiettivo e per annunciare il lancio di un sito dedicato alla privacy.

«Siamo consapevoli che con l’aumentare delle connessioni tra gli utenti cresce anche la necessità di protezione - dicono da Whatsapp - . Trascorriamo sempre più tempo online ogni giorno e, per questo motivo, proteggere le nostre conversazioni è più importante che mai».

La protezione è garantita dalla crittografia end-to-end per impostazione predefinita. «La crittografia end-to-end fa sì che nessuno, tranne te e la persona con cui stai chattando, possa leggere o ascoltare i contenuti, nemmeno Whatsapp», garantisce l’azienda.

Ma come migliorare la privacy dei messaggi? Ecco 5 funzioni di sicurezza di Whatsapp:
Verifica in due passaggi
La verifica in due passaggi aggiunge un ulteriore livello di protezione, richiedendo il pin a sei cifre durante il ripristino e la verifica dell’account Whatsapp. Questo aiuta a prevenire l’accesso all’account in caso di furto della scheda Sim o nel caso in cui il numero di telefono venga compromesso. Per configurare la verifica in due passaggi bisogna aprire la la sezione “Account” nelle impostazioni di Whatsapp.

Privacy del profilo
Gli utenti hanno la possibilità di decidere quali dettagli condividere con gli altri utenti su Whatsapp nel tuo profilo personale. In qualsiasi momento è possibile limitare la visualizzazione dell’ultimo accesso, dell’immagine del profilo, delle informazioni e dello stato, tramite il menù delle impostazioni sulla privacy.

Impostazioni di privacy dei gruppi
Le impostazioni di privacy dei gruppi consentono di controllare chi ti aggiunge a un gruppo Whatsapp, permettendoti di scegliere le chat di gruppo di cui vorresti far parte. Per abilitarle, è necessario andare nelle Impostazioni della propria app, cliccare Account> Privacy> Gruppi e selezionare una delle tre opzioni: “Tutti”, “I miei contatti” o “I miei contatti eccetto…”.

Bloccare Whatsapp con Touch ID o Face ID
C’è un ulteriore livello di sicurezza: il Touch ID e il Face ID per iPhone e il Fingerprint lock per Android. Come con molte app bancarie, si può anche decidere di permettere a Whatsapp di bloccare automaticamente l’app non appena viene chiusa o dopo prolungati periodi di inattività.

Aggiornare l’app regolarmente
Un altro consiglio per migliorare la sicurezza è quello di aggiornare costantemente la app di Whatsapp. Se l’impostazione di aggiornamento automatico non è attivata sul telefono, è necessario aggiornare manualmente Whatsapp accedendo all’app store, cercando Whatsapp e cliccando “aggiorna”. Inoltre, è necessario tener sempre aggiornato il sistema operativo del proprio cellulare per ottenere le ultime protezioni di sicurezza di Apple o Google.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti