Attualita

Ecco come si è svuotata Milano. Vista dall’alto

Dal Duomo a piazza stazione, dalle aree dei servizi ai centri commerciali, dalle università a Lampugnano e Lambrate, ecco quante auto si vedono e si contano dall’alto. La ricerca di Studiomapp, società specializzata in geointelligence, sta analizzando gli effetti e l’impatto del Coronavirus su Milano

default onloading pic
Piazza del Duomo - prima (autunno 2019) - Analisi Studiomapp su immagini © Airbus

Dal Duomo a piazza stazione, dalle aree dei servizi ai centri commerciali, dalle università a Lampugnano e Lambrate, ecco quante auto si vedono e si contano dall’alto. La ricerca di Studiomapp, società specializzata in geointelligence, sta analizzando gli effetti e l’impatto del Coronavirus su Milano


3' di lettura

Dalle immagini dei satelliti, con l'uso dell'intelligenza artificiale, ecco estratti gli scenari pre e post emergenza, con un focus sul flusso delle persone, della produzione e delle merci.

Grazie al riconoscimento e conteggio di oggetti, in particolare automobili ed altri mezzi di trasporto come camion e autobus, è stato possibile confrontare su immagini satellitari lo stato di occupazione di parcheggi, depositi e altri luoghi per fare valutazioni strategiche.

La tecnica, solitamente impiegata in attività di geomarketing, in particolari da grandi catene di supermercati o nell'ambito retail, è stata ora impiegata da Studiomapp - società specializzata in geo intelligence fondata a fine 2015 con basi a Ravenna e Roma – per monitorare durante l'emergenza un'intera città. Perché analizzare gli effetti e l'impatto del Corona Virus sulle città e le attività economiche è un passaggio fondamentale per poter pianificare la ripartenza.

Studiomapp, startup fondata da Angela Corbari e Leonardo Alberto Dal Zovo, che è CEO della società, ha iniziato questa analisi partendo da Milano. «Abbiamo messo in campo una tecnologia che è già stata premiata da Pentagono e NATO Communication and Information Agency e validata da grandi realtà nazionali ed internazionali», spiega Dal Zovo. «Questo ci ha permesso di intervenire rapidamente e fare un focus sulla città di Milano. Ad esempio, nella zona di Via Lorenteggio che comprende un supermercato e un grande negozio di una nota società di telefonia, abbiamo evidenziato la riduzione della presenza di auto visibili dall'alto: per quello che riguarda il supermercato sono infatti solo un terzo rispetto a rilevazioni precedenti».

L'analisi è stata condotta confrontando immagini satellitari Airbus acquisite fra il 2015 e il 2019 con un'immagine di lunedì 16 marzo.

Scenari futuri? Angela Corbari, direttore operativo, commenta: «Combinando immagini satellitari con altre fonti dati potremo sicuramente supportare le aziende nella loro strategia post emergenza per ripensare il processo della catena di produzione e distribuzione a livello geografico, così come nella digital transformation tramite il monitoraggio di asset ed aree di interesse strategico».

Ma ecco le immagini dall’alto di Milano a confronto

Piazza del Duomo
Si distingue la presenza di diverse persone che passeggiano in piazza, che spariscono a seguito delle limitazioni ad uscire di casa.

Piazza del Duomo - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Piazzale Loreto
Anche il traffico in città è sensibilmente ridotto, circolano molte meno autovetture.

Piazzale Loreto - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Politecnico di Milano – Campus Bovisa
Dallo spazio, si nota la chiusura delle università e di altre strutture principalmente dallo svuotamento dei parcheggi. Da un'analisi su immagini degli ultimi anni, nei normali periodi di apertura sono presenti in media circa un migliaio di mezzi nei parcheggi della zona, mentre nei giorni scorsi ne sono stati rilevati solo 120.

Politecnico di Milano Campus Bovisa - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Milano Lampugnano
Lo spazio esterno di Lampugnano nei giorni scorsi contava solo 14 mezzi.

Milano Lampugnano - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Milano Lambrate
Il parcheggio all'uscita della stazione, quasi sempre pieno con circa 160 posti occupati, nei giorni scorsi è metà libero.

Milano Lambrate - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Stazione Centrale
Anche qui si vedono meno macchine parcheggiate e circolare.

Stazione Centrale - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Deposito ATM di Viale Sarca
I depositi ATM registrano un aumento dei mezzi stazionati a causa della riduzione del servizio, il cui numero è paragonabile ai giorni festivi.

Deposito ATM di Viale Sarca - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Deposito ATM Palmanova
Il calo dei mezzi ATM in circolazione è visibile non solo dall'aumento dei mezzi in deposito, ma anche dalla diminuzione di auto in sosta in zona, in parte attribuibili ai conducenti dei mezzi.

Deposito ATM Palmanova - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Aeroporto di Linate
Solo poche decine di autovetture in sosta all'aeroporto, mentre gli aerei sono parcheggiati lontani dai pontili d'imbarco, in attesa della ripresa dei voli.

LINATE - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2016)

Centro Commerciale Vimodrone
I parcheggi dei centri commerciali registrano un calo delle presenze dovute alle limitazioni imposte: è presente solo un terzo delle auto conteggiate prima.

Centro Commerciale Vimodrone - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Vodafone Village e Esselunga di Via Lorenteggio
Anche il supermercato in zona Lorenteggio, vicino a Vodafone Village, regista un calo delle auto parcheggiate in esterno riducendosi a circa un terzo rispetto alle osservazioni precedenti.

Vodafone Village e Esselunga di Via Lorenteggio - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Galleria Borromea Shopping Center
Le presenze di Galleria Borromea Shopping Center sono invece comparabili rispetto a prima, con le auto parcheggiate più in prossimità del supermercato, nella parte sud-est del complesso.

Galleria Borromea - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

IKEA San Giuliano
Il parcheggio IKEA San Giuliano non ha macchine di clienti a causa della chiusura della struttura, mentre nel lato ovest è presente l'intera flotta furgoni da noleggio, come raramente accede.

IKEA San Giuliano - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

ENI San Donato
L'effetto smart working si può notare dall'esiguo numero di automobili posteggiate nei grandi parcheggi di grosse realtà italiane, in questo caso ENI a San Donato.

ENI San Donato - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

IBM Client Center
L'ampio parcheggio dell'IBM Client Center è quasi deserto.

IBM Client Center - confonto (autunno 2019 -16 marzo 2020)

Palazzo Mondadori
Anche l'ampio parcheggio di Palazzo Mondadori è quasi completamente vuoto.

Palazzo Mondadori - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

Ospedale San Raffaele
L'Ospedale San Raffaele mantiene invece le attività a pieno regime.

Palazzo Mondadori - confronto (autunno 2019 - 16 marzo 2020)

credit di tutt le foto - Analisi Studiomapp su immagini © Airbus -

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti