Pronto il decreto di Bianchi

Ecco il concorso per educazione motoria alla primaria: uno scritto da 50 quesiti, poi l’orale

Possono partecipare candidati con laurea magistrale (attività motorie o scienze e tecniche dello sport) e 24 CFU/CFA nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

di Redazione Scuola

(highwaystarz - stock.adobe.com)

2' di lettura

È pronto il decreto con le regole sul concorso per titoli ed esami abilitante per l’accesso ai ruoli del personale docente relativi all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria, previsto dalla legge 234 del 2021. Possono partecipare alla procedura i candidati in possesso, congiuntamente, di laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 «Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate» o nella classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport» o nella classe LM-47 «Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie» oppure di titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali; 24 CFU/CFA acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Prova scritta

È prevista una prova scritta computer-based della durata di 100 minuti. Lo scritto è composto da cinquanta quesiti, così ripartiti: quaranta quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato; cinque quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue; e i restanti cinque quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Loading...

L’orale

L’orale è finalizzato all’accertamento della preparazione del candidato e valuta la padronanza della disciplina, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all'uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali, finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti. La prova orale ha una durata massima complessiva di 30 minuti, e valuta anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Scritto e orale si passano con 70 punti ciascuno,

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati