Lavoro

Ecco la startup che innova l’organizzazione del lavoro

White Libra sostiene lo sviluppo di un sistema in cui le persone possano lavorare contemporaneamente per diversi datori di lavoro, valutando gli incarichi da svolgere tra più opportunità possibili. Ecco le piattaforme che utilizza

default onloading pic
(Romolo Tavani - stock.adobe.com)

White Libra sostiene lo sviluppo di un sistema in cui le persone possano lavorare contemporaneamente per diversi datori di lavoro, valutando gli incarichi da svolgere tra più opportunità possibili. Ecco le piattaforme che utilizza


4' di lettura

Lo sviluppo della libertà di scelta delle persone in ambito lavorativo come uno degli elementi fondanti del nuovo paradigma a cui il mondo del lavoro deve aspirare. La qualità del lavoro reso da un lavoratore come inscindibilmente legata alle sue possibilità di realizzarsi come persona, secondo le proprie aspirazioni, meriti e talenti,conciliando autonomia, responsabilità e tutele.

Da queste convinzioni nasce la storia di White Libra, startup che, combinando competenze professionali negli ambiti del business consulting, della ricerca universitaria, della gestione delle risorse umane, del diritto del lavoro, del policy making e della tecnologia digitale - a seguito di un intenso periodo di analisi e confronto iniziato nel luglio 2018 - ha scelto di stimolare un percorso di cambio di paradigma, agevolando la diffusione di una nuova cultura del lavoro che si concentri sulle persone, sulle loro abilità e aspirazioni, inseguendo i principi di equilibrio, produttività e sviluppo delle competenze.

Loading...

Equilibrio inteso come chiave per raggiungere una ricomposizione fra gli impegni lavorativi e le esigenze sociali e familiari. Produttività da ottenere partendo proprio da queste basi, ossia da un accresciuto riconoscimento al lavoratore del diritto alla flessibilità, come stimolo alla motivazione, responsabilità ed efficienza.

White Libra sostiene lo sviluppo di un sistema in cui le persone possano lavorare contemporaneamente per diversi datori di lavoro, valutando gli incarichi da svolgere tra più opportunità possibili, in modo da non essere legati a un solo datore di lavoro da cui dipenda tutta la loro sicurezza economica.

Una prestazione di lavoro personalizzata e costruita su un modello vicino a quello della consulenza e del lavoro autonomo che consenta al lavoratore di disporre di occasioni di auto realizzazione e al datore di lavoro di liberare il lavoratore e rispettarne le competenze e le necessità personali, oltre a non sentirsi interamente responsabile del sostentamento della persona.

Sviluppo delle competenze come lifelong learning, come garanzia per i lavoratori di poter accedere a momenti dedicati di apprendimento continua con la presenza di opportunità formative sia “on the Job” sia in modalità online, per una ricerca della qualità costante dei contributi professionali. Per questo, White Libra è anche un motore di formazione perpetua, che interpreta la prestazione lavorativa stessa come sviluppo costante di nuove skill.

Il cambiamento di paradigma promosso da White Libra passa necessariamente dall'evoluzione delle conseguenze organizzative dello smart working, dal lavoro agile a lavoro intelligente.White Libra è anche la promotrice di nuove infrastrutture digitali in grado di connettere aziende e lavoratori, competenze offerte e ricercate, servizi e persone, in modo più veloce, preciso ed efficace. Infrastrutture tecnologiche che abilitano un nuovo modello di erogazione della prestazione lavorativa.

Così White Libra opera attraverso due piattaforme di servizi digitali per il lavoro: Digital Work City e Smart Working Accelerator. Digital Work City permette di rendere accessibile e gestibile il lavoro e le funzioni correlate, come la formazione o i servizi alla persona, grazie all'integrazione di oltre 100 servizi digitali complementari fra loro, suddivisi in categorie più categorie – quali, ad esempio, rintracciamento di job opportunity, supporto in ambito di project management, data repository, maanche consulenza legale, pagamenti digitali, credito agevolato, previdenza integrativa, etc.

La Digital Work City consente a lavoratori e professionisti di: posizionare le proprie competenze e attività in modo efficace sul mercato del lavoro; favorire un networking professionale strategico e operativo; selezionare, tramite il ricorso all'intelligenza artificiale, profili e team di lavoro, in base alle competenze e suggerendo ciascuno i progetti più in linea con i propri interessi; offrire visibilità ai profili con competenze già utili nei progetti aperti; suggerire servizi di formazione, e-learning e di welfare utili a colmare le proprie lacune e crescere professionalmente in modo costante; contrattare le collaborazioni con le partite iva e assumere direttamente i collaboratori che desiderano una forma di contratto più tutelante.

Avvalendosi di un software proprietario e di un ecosistema di partner integrati nel sistema, lo Smart Working Accelerator mira a garantire alle aziende un sistema flessibile di organizzazione digitale del lavoro pensato soprattutto per ottimizzare l'efficienza dei contributi da remoto e capace di valorizzare le persone e le loro skills.

Grazie al ricorso a un framework gestionale e a una vasta offerta varietà di servizi online e offline implementati e resi possibili da alcuni dei migliori professionisti sul mercato, questo sistema salvaguardia la continuità aziendale, senza inibire al contempo la carica innovativa e la predisposizione al cambiamento delle imprese che scelgono di adottarlo, diventando piuttosto il seme dal quale far germogliare e concretizzare questo orizzonte di possibilità.

La piattaforma consente inoltre un'elevata personalizzazione e offre una serie di servizi digitali selezionati (project management system, assessment, e-learning, collaboration tools, etc.),integrabili con le funzioni di cui l'azienda è già proprietaria.

White LibraWhite Libra nasce dalle riflessioni e dal lavoro di un gruppo di professionisti e ricercatori nei settori dell'organizzazione del lavoro, della sociologia, della gestione delle risorse umane e del diritto del lavoro.

Profili con storie personali e lavorative differenti, ma accomunate dall'attenzione alle dinamiche evolutive dell'organizzazione del lavoro – specialmente a quelle legate al ricorso alla pratica dello Smart Working.

Fra gli investitori rilevanti di White Libra si segnalano: Vladimiro Carminati, country manager Italia DeLonghi, Giordano Puricelli, già DG Grohe, Marco Ferrante, già direttore commerciale Salmoiraghi e Viganò, Paolo Maga (CFO Grohe), Raffaele Russo (Vice Capo di Gabinetto Mef), Marco Leonardi (consigliere senior Ministro Gualtieri, già advisor Presidenza Consiglio dei Ministri), Edoardo Pedrazzini, fiscalista internazionale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti