Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 20 marzo 2012 alle ore 06:45.

My24
Muore De Silva, imprenditore della chimica (Ansa)Muore De Silva, imprenditore della chimica (Ansa)

MILANO - Si è spento all'improvviso a Milano all'età di 73 anni Roberto De Silva, imprenditore, marito di Diana Bracco. I funerali si svolgeranno oggi (ore 11), presso la chiesa di Sartirana di Merate (Lecco). Diana Bracco, past president di Assolombarda, è attuale vicepresidente di Confindustria, nonché numero uno della società Expo 2015.

Nato a Milano il 14 maggio 1938, laureato in chimica pura all'università di Pavia, Roberto De Silva ha lavorato alla Bracco Spa e, come direttore generale, alla Bracco Novoterapica di San Paolo del Brasile e alla Bracco de Mexico di Città del Messico. È stato amministratore delegato della Diana De Silva Cosmetiques spa, che aveva sede a Rho e consigliere di amministrazione della Bracco Spa. Nel 1997 il presidente della Repubblica, su proposta del presidente del Consiglio, lo ha nominato Cavaliere di Gran Croce.
Roberto De Silva è stato anche presidente del Merate Calcio dal campionato 2000-2001 fino alla stagione 2007-2008. Tifoso del Milan e appassionato di sport, seguiva con trepidazione le vicende della Bracco Geas, la storica squadra di basket femminile di Sesto San Giovanni, sposorizzata dal gruppo Bracco, che milita in serie A1. Appassionato e collezionista d'arte moderna e contemporanea, aveva dato vita ultimamente a "Il Botolo", azienda agricola che produce vino a Nizza Monferrato: Barbera Moscato d'Asti docg, Brachetto d'Acqui Dogc, Barbera d'Asti doc Superiore. Grande appassionato di cucina, amava cucinare e leggere.

Il padre, Luigi De Silva, è stato per circa 10 anni amministratore delegato dell'agenzia di stampa Adnkronos e responsabile della redazione di Milano. Chi ha conosciuto Roberto De Silva lo ricorda come un uomo colto, brillante e spiritoso. Una persona «aperta con tutti, disposta al dialogo con chiunque, in particolare con giovani, capace di mettere sempre a proprio agio l'interlocutore».
Cordoglio per la scomparsa e vicinanza alla moglie e alla famiglia sono stati espressi, tra gli altri, dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia, dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, dal presidente della Camera di Commercio del capoluogo lombardo, Carlo Sangalli, da numerosi esponenti di Confindustria e del mondo delle imprese.

«Profondo cordoglio per l'improvvisa scomparsa di Roberto De Silva, che ho avuto la fortuna di conoscere e di poter apprezzare per le sue qualità umane e professionali. Esprimo la mia personale vicinanza alla moglie Diana Bracco e alla sua famiglia, alla quale mi lega una consolidata amicizia». Così, in particolare, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia appresa la notizia della scomparsa dell'imprenditore.
«Roberto De Silva, con la sua capacità professionale e la sua carica di umanità, lascia un ricordo indelebile che Milano non dimenticherà – afferma Carlo Sangalli –. L'improvvisa scomparsa di Roberto De Silva, imprenditore e gentiluomo mi colpisce profondamente. Sono vicino con affetto e amicizia alla moglie Diana Bracco, vicepresidente della Camera di commercio, in questo momento doloroso». «Profonda commozione» e «sentimenti di umana e cristiana solidarietà» sono le parole di Roberto Formigoni. (M.Mor.)