ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEnergia

Edf sotto i riflettori a Parigi, ministro Le Maire non esclude nazionalizzazione

La società è per l’84% in mani pubbliche e deve far fronte a un importante piano di investimenti, mentre è già fortemente indebitata

di Giuliana Licini

(Reuters)

1' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Edf in luce alla Borsa di Parigi, dopo che il ministro dell’Economia francese, Bruno Le Maire, ha dichiarato che nessuna opzione viene esclusa per il futuro del gigante dell’energia, nell’ambito del suo riassetto, compresa un’eventuale nazionalizzazione.

Per Edf «nessuna opzione deve essere scartata, dal momento in cui si apre una nuova epoca. Bisogna guardare tutto con serenità», ha risposto Le Maire a una domanda circa una nazionalizzazione della società, parlando alla radio Bfm Business. «Tutte le opzioni sono sul tavolo, anche se non hanno tutte le stesso calendario», ha aggiunto il ministro. A inizio anno, il ministero aveva fatto invece sapere che l’ipotesi di un ritorno completamente nell’ambito statale di Edf, «non era sul tavolo». Edf , che è per l’84% in mani pubbliche, deve far fronte a un importante piano di investimenti, mentre è già fortemente indebitata ed è stata costretta a rivedere al ribasso le sue stime di produzione di energia nucleare sia per il 2022, sia per il 2023 per il prolungato fermo di alcuni reattori a causa di problemi di corrosione alle tubature.

Loading...

La scorsa settimana il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato un vasto programma di rinnovamento del parco nucleare annunciando la costruzione di sei nuovi reattori di nuova generazione (Epr2), con la possibilità di costruirne altri otto. A causa dei problemi di produzione, il titolo Edf ha perso oltre il 20% da inizio anno, dopo una perdita analoga nel 2021.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti