assicurazioni

Effetto pandemia, Unipol sospende cedola e bonus

Diversamente UnipolSai, forte di una Solvency particolarmente solida, ha preferito dare soddisfazione ai propri soci già ora. In particolare la compagnia assicurativa metterà in pagamento un dividendo di 0,16 euro a titolo per complessivi 452 milioni

di Laura Galvagni

default onloading pic

Diversamente UnipolSai, forte di una Solvency particolarmente solida, ha preferito dare soddisfazione ai propri soci già ora. In particolare la compagnia assicurativa metterà in pagamento un dividendo di 0,16 euro a titolo per complessivi 452 milioni


2' di lettura

Al termine di un duplice consiglio di amministrazione Unipol e la controllata UnipolSai hanno deciso rispettivamente di sospendere e distribuire la cedola a valere sul bilancio 2019. La holding, in particolare «pur rilevando che continuano a sussistere - alla data odierna, così come al 19 marzo scorso - tutti i presupposti, ivi inclusi i coefficienti di solidità patrimoniale, per procedere alla distribuzione del dividendo (pari a 0,28 euro per azione), ha deciso di attenersi strettamente alle richieste dell'IVASS, sospendendo quindi la proposta di distribuzione di detto dividendo e di proporre all'adunanza assembleare (il prossimo 30 aprile, ndr) l'assegnazione a riserva dell'utile d'esercizio 2019».

In virtù di questa decisione il Solvency ratio consolidato al 31 dicembre 2019 aumenterebbe dal 182% (con un eccesso di capitale di 3,5 miliardi circa) al 187% (con un eccesso di capitale di 3,7 miliardi). Il consiglio si è comunque riservato, «non appena ricorreranno le condizioni», di convocare una nuova assemblea dei soci «per dare esecuzione alla distribuzione di riserve di utili entro l'esercizio 2020, al fine di consentire ai propri azionisti di beneficiare della creazione di valore generata dal gruppo».

Diversamente Unipolsai, forte di una Solvency particolarmente solida, ha preferito dare soddisfazione ai propri soci già ora. In particolare la compagnia assicurativa metterà in pagamento un dividendo di 0,16 euro a titolo per complessivi 452 milioni. Di questi buona parte finiranno nel portafoglio di Unipol. La holding ha infatti in portafoglio l'82,17% della compagnia e uesto le assicura un incasso di 372 milioni.

Tale decisione, ha spiegato la società, «è stata assunta anche tenuto conto dell'elevata solidità patrimoniale della compagnia (al 31 dicembre 2019, il Solvency ratio individuale è pari al 284%, con un eccesso di capitale di Euro 5,3 miliardi circa, già dedotto il dividendo 2019), che la pone ai massimi livelli nazionali».

Il cda di Unipol ha anche «deliberato di sospendere ogni valutazione in merito al riconoscimento della remunerazione variabile di competenza dell'esercizio 2019 per tutto il personale dirigente del gruppo, ivi incluso l'amministratore delegato, rinviando qualsiasi decisione in merito ad una successiva riunione consiliare, da fissarsi nei prossimi mesi tenuto conto dell'evoluzione del contesto generale».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...