sale la tensione con i democratici

Effetto shutdown, Trump cancella il viaggio a Davos (e quello di Pelosi in Afghanistan)


default onloading pic
Donald Trump (Epa)

1' di lettura

Lo shutdown continua per via di un braccio di ferro tra Trump e il partito democratico sul muro che il presidente esige al confine tra Usa e Messico. In una qualsiasi legge di spesa che permetterebbe di tornare a finanziare il governo, Trump vuole inseriti fondi per 5,7 miliardi di dollari da dedicare al muro; l’opposizione non vuole la barriera e su quello non intende cedere.

Mercoledì la speaker della Camera, la democratica Nancy Pelosi, aveva scritto a Trump invitandolo a posticipare a dopo la fine della paralisi il discorso sullo stato dell’unione che lei come da tradizione aveva invitato a tenere a Parlamento riunito il 29 gennaio. Il presidente ha reagito invitandola a usare un aereo commerciale se desiderava recarsi in missione all’estero. Il senatore repubblicano Lindsey Graham ha criticato tutti e due: «A una risposta immatura non ne serve un'altra», ha detto colui che solo la settimana scorsa era convinto che fosse arrivato il momento per Trump di invocare una emergenza nazionale al confine meridionale per costruire il muro senza passare dal Congresso.

«La minaccia di Pelosi di cancellare il discorso sullo stato dell'unione è molto irresponsabile e una mossa palesemente politica. Il fatto che il presidente Trump abbia negato a Pelosi di viaggiare con un aereo militare per visitare i nostri soldati in Afghanistan e i nostri alleati in Egitto e nella Nato è a sua volta inappropriato».

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...