0/0le attese per il nuovo anno

Effetto Trump, dalla parole ai..fatti

default onloading pic

Il 20 gennaio il nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si trasferirà ufficialmente alla Casa Bianca assumendo i pieni poteri. Manca poco quindi per iniziare a testare le sue capacità nel ruolo di guida del Paese più potente del mondo. Gli investitori aspettano Trump al varco. In campagna elettorale ha promesso tanto (con proclami talvolta contradditori) e un impatto già c'è stato. Le prospettive di inflazione a medio-lungo termine sono risalite di circa 50 punti base dopo la sua vittoria a novembre. Questo sia perché i mercati hanno iniziato a scontare un processo di normalizzazione dei tassi negli Usa ma anche perché gli investitori in questo momento sembrano dar credito all’intenzione di Trump di aumentare il deficit/spending, al ritmo del 6% annuo. Una politica fiscale espansiva che potrebbe tradursi in un aumento dei salari reali e dei consumi interni. La staffetta attesa tra politica monetaria (più restrittiva) e politica fiscale (più espansiva) ha già avuto un forte impatto sul dollaro, balzato sui massimi degli ultimi 14 anni sulle principali valute. Ora però i mercati si aspettano che Trump - che ha promesso anche una riduzione delle tasse per le società - passi dalle parole ai fatti.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti