Cambia l’epidemia

Effetto vaccini, un contagio su cinque sotto i 18 anni e l’età media cala a 41 anni

È l’Istituto superiore di Sanità a spiegare le ragioni di questo calo dell’età dei contagiati legandolo alla crescita delle vaccinazioni.

di Marzio Bartoloni

(ANSA)

3' di lettura

Un contagiato su cinque ha meno di 18 anni e ormai la maggioranza dei positivi, ben due terzi, ha meno di cinquant’anni. Con l’età media dei positivi che si attesta poco sopra i 40 anni (41). Segno che l’epidemia, settimana dopo settimana, sta cambiando volto un po’ come avvenne l’anno scorso in questo stesso periodo. Ma stavolta la discesa dell’età dei positivi al Covid non avviene per effetto din un duro lockdown come quello di un anno fa o dell’arrivo dell’estate. Stavolta è grazie ai vaccini che hanno fatto crollare i contagi tra gli over 60 come dimostrano gli ultimi dati pubblicati dall’Iss.

Crescono i contagiati tra i giovanissimi

Secondo l’ultimo report di «Aggiornamento nazionale sull’epidemia Covid 19» appena pubblicato dall’Istituto superiore di Sanità i contagi stanno crescendo tra giovani e giovanissimi: «Nelle ultime due settimane si rileva un aumento della percentuale di casi nella fascia di età 0-18 anni pari al 21,6% (nelle 2 settimane precedenti era del 19,7%), stabile la proporzione di casi nella fascia di età 19-50 anni (43,4% vs 43,1%) e leggera diminuzione nella fascia d'età >50 anni (35% vs 37,2%)». Questo trend ha effetto sull’età mediana dei casi confermati di infezione: se nei primi mesi dell’epidemia nel 2020 era intorno ai 60 anni, a partire dalla fine di aprile dell’anno scorso «si osserva un chiaro trend in diminuzione con l’età che gradualmente è scesa fino a circa 30 anni nella settimana centrale di agosto, per poi risalire fino a 49 anni nel mese di novembre e scendere di nuovo a 41 anni» nei primi giorni di maggio.

Loading...

L’effetto vaccini sul crollo dell’età

È lo stesso Istituto superiore di Sanità a spiegare le ragioni di questo calo dell’età dei contagiati: «La diminuzione dei casi nelle fasce di età più avanzate - si legge nel report - è attribuibile all'aumento delle coperture vaccinali in queste fasce». Il calo va di pari passo con l’andamento della campagna vaccinale: «A partire dalla seconda metà di gennaio si osserva un trend in diminuzione del numero di casi negli operatori sanitari e nei soggetti di età 60-69 anni, 70-79 anni e >80 anni verosimilmente ascrivibile alla campagna di vaccinazione in corso». Al 5 maggio - ricorda l’Iss - , circa l'87% degli ultraottantenni in Italia ha ricevuto almeno una dose di vaccino e più del 70% ha completato il ciclo vaccinale (due dosi). Mentre nella fascia di età 70-79 anni circa il 66% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

Mortalità scenderà nelle prossime settimane

«Anche analizzando il tasso di ospedalizzazione e il tasso di ricovero in terapia intensiva per data di ricovero nelle stesse fasce d‘età si osserva che, sebbene il tasso sia ancora più alto nella categoria più vaccinata, la diminuzione è più pronunciata in questo gruppo nelle ultime settimane», avverte ancora il report dell’Iss. Che sottolinea come di conseguenza anche l'età mediana dei casi al primo ricovero è in lieve calo nelle ultime settimane (65 anni), così come l'età mediana all'ingresso in terapia intensiva (67 anni). Infine per quanto riguarda i tassi di mortalità «è ancora presto per vedere l'effettodella campagna di vaccinazione a causa del tempo che intercorre tra il momento dell'infezione e il decesso e il tempo necessario per il consolidamento dei dati». «Tuttavia,l’età mediana al decesso è in diminuzione e ha raggiunto i livelli più bassi da marzo 2020(77 anni). Questi risultati - conclude il report - insieme all’andamento dell'incidenza e dei ricoveri descritti in precedenza, fanno supporre che nelle prossime settimane assisteremo a un calo più accentuato nelle fasce d'età target della vaccinazione».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e delle azioni di contrasto è mostrato in due mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia di nuovi casi, morti, ricoverati e molte infografiche per una profondità di analisi.
La mappa dei vaccini in tempo reale mostra l’andamento della campagna di somministrazione regione per regione in Italia e anche nel resto del mondo.
Guarda le mappe in tempo reale: Coronavirus - Vaccini

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi, di saperne di più dall’andamento alle cause per proseguire con i vaccini. Su questi temi potete leggere le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Ecco tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui potete iscrivervi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti