DUE RUOTE

Eicma 2019, ecco la nuova edizione del salone della moto

Tutto quello che c'è da vedere tra moto, scooter ed e-bike

di Camilla Colombo


default onloading pic

3' di lettura

È uno degli appuntamenti storici di Milano, al pari del Salone del Mobile, un'occasione di visibilità per la città, ma anche di crescita economica per il settore che rappresenta. Dopo la scorsa edizione rivolta verso Marte, Eicma, l'esposizione internazionale del ciclo e del motociclo, torna sulla Terra con una proposta di Moto Rivoluzionario che mira a spingere, ancora più in avanti, il confine dell'innovazione e del design. Per l'edizione numero 77, in programma dal 7 al 10 novembre nel polo espositivo di Rho Fiera, Eicma aumenta i suoi spazi espositivi, segno che, nonostante lo scorrere del tempo, l'attenzione del pubblico, così come l'offerta commerciale e gli investimenti, continuano a crescere. Saranno infatti otto - due in più rispetto all'anno scorso - i padiglioni che Eicma occuperà, per dare maggiore risalto non solo ai tradizionali big del settore, da Bmw a Ducati, da Ktm a Harley Davidson, ma anche al comparto e-bike con una sezione non solo espositiva, ma anche di test ride, composta da un tracciato di oltre 200 metri. Confermata, anche per l'edizione 2019, l'area racing di MotoLive, uno dei momenti più attesi dell'esposizione, che festeggia 15 anni di attività, portando in fiera le finali degli Internazionali d'Italia di Supercross e le gare internazionali di QuadMx, Flat Track e WMX.

Eicma 2018, le foto live

Eicma 2018, le foto live

Photogallery77 foto

Visualizza

Durante la conferenza stampa di presentazione a Palazzo Pirelli, Andrea dell'Orto, presidente di Eicma, ha definito l'edizione 77 “un'edizione da record sia per il numero di espositori - 1.800 - provenienti da 43 Paesi del mondo, che compongono il 60% degli espositori totali, sia per la grande visibilità che viene data al Made in Italy, al tessuto imprenditoriale del nostro Paese che porta la filiera italiana nel mondo come simbolo di eccellenza e qualità”. L'area Start Up e Innovation, infatti, si conferma come lo spazio entro cui vedere il futuro delle due ruote, dove prototipi e soluzioni innovative si aprono ai giovani e agli appassionati. L'apertura alla città, come a un pubblico non di settore, si avrà anche quest'anno con il RideMood, ovvero l'insieme di eventi, iniziative e collaborazioni che si terranno a Milano nei giorni della fiera e che rappresentano la versione motorizzata del Fuorisalone.
Nonostante la svolta verso l'elettrico sia uno di pilastri della mobilità a due ruote – i dati di ANCMA 2018 delle vendite di e-bike segnano + 16,8% rispetto al 2017 – le motociclette tradizionali continuano a ricoprire una fetta importante della crescita del comparto motociclistico. “Nei primi nove mesi del 2019, le immatricolazioni delle moto hanno segnato un + 6,4%. Crediamo che per fine anno il trend resterà positivo e ci permetterà di arrivare a 250mila veicoli immatricolati”, commenta Dell'Orto. “In Europa, infatti, siamo primi per vendita e per immatricolazioni”. Anche l'altro mondo delle due ruote, quello delle biciclette, dimostra di andare molto bene. Per il 2019 si prospetta la stessa tendenza dello scorso anno, quando sono stati venduti 1.595.000 pezzi. “Attraverso un'indagine interna abbiamo scoperto che il bene più desiderato dai ragazzi delle medie è la bicicletta”, aggiunge Di Rocco, presidente della Federazione Ciclistica Italiana. “Le due ruote, soprattutto quelle elettriche, stanno crescendo sempre di più a discapito dei cinquantini che sono, da anni, il comparto più in difficoltà”. Nonostante la sharing economy, tengono ancora gli scooter che, rispetto al 2018, segnano un + 4,8%.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...