I NUOVI MODELLI

Elettriche, plug-in e ibride: così le case rafforzano l’offerta

di Simonluca Pini

default onloading pic


3' di lettura

Non solo auto diesel protagoniste nelle principali scelte dei fleet manager. I modelli elettrificati continuano a crescere tra le vetture disponibili nelle flotte aziendali, grazie ad una maggiore offerta dei costruttori e per rispondere alle esigenze degli utilizzatori. Oltre alle novità completamente a zero emissioni, nel corso dell’anno arriveranno diversi modelli abbinati a motorizzazioni plug-in hybrid, ibride tradizionali e mild hybrid.

La differenza si può tradurre nella presenza della spina di ricarica e per l’autonomia elettrica di circa 50 chilometri per le ibride plug-in, per il motore elettrico in grado di generare trazione sulle ibride e minori consumi e un leggero boost di potenza per i modelli con impianti mild a 12 a 48 volt.

Tornando alle elettriche pure, l’Audi e-tron ha tutte le carte in regola per diventare il modello più venduto nel 2019 nel segmento premium a zero emissioni. lunga quasi 5 metri, 4,9 per la precisione, con un passo di 293 cm, scarica sulle quattro ruote motrici una potenza complessiva di 408 cavalli e dichiara uno scatto da 0 a 100 in 5.7 secondi con velocità massima limitata a 200 orari. L’autonomia di oltre 400 km di autonomia secondo il ciclo Wltp è assicurata dalla batteria da ben 95 kW. Oltre al lungo pacchetto di dotazioni Adas, tra le novità montate sulla e-tron arrivano i retrovisori virtuali (optional) dove gli specchi sono sostituiti da telecamere e l’immagine e proiettata su schermi Oled da 7 pollici montati sul pannello porta.

Se la e-tron è già disponibile in concessionaria, la famiglia a zero emissioni dei quattro anelli è destinata a crescere esponenzialmente. Dopo l’arrivo della e-tron Sportback e della e-tron GT, granturismo realizzata sulla stessa piattaforma della Porsche Taycan, la nuova Q4 e-tron arriverà su strada entro la fine del 2020 offrendo un’autonomia reale di oltre 450 km abbinata ad una carrozzeria da suv lunga circa 4.60 metri.

Passando in casa Mercedes, la prima novità a zero emissioni sarà la EQC, suv da 408 cavalli e con un’autonomia di circa 450 chilometri. Con le colonnine superfast (a 110 kW) in 40 minuti si ricarica all’80%, con la wallbox “casalinga” da 7,4 kWh, occorrono circa 10 ore. Il marchio della Stella sarà uno dei protagonisti della corsa all’elettrificazione, con una gamma che partirà dalla Smart EV e arriverà alla futura EQS, ammiraglia elettrica attesa nel 2020. Tra i modelli più attesi dai fleet manager le versioni con motorizzazione diesel elettrica plug-in montata su Classe E ed in arrivo dopo l’estate su Classe C. Restando nel segmento premium, la Tesla Model 3 è l’elettrica più venduta nel 2019 e si prepara ad essere affiancata dalla crossover Y già ordinabile ma attesa su strada nel 2021.

Tra le novità generaliste a zero emissioni più attese per il 2019, sul podio troviamo la Peugeot 208 elettrica. Spinta dal powertrain da 136 CV e 260 Nm, la e-208 avrà un’autonomia di 340 km con omologazione Wltp grazie alle batterie da batterie da 50 kWh garantite 8 anni o 160.000 km. La ricarica completa richiede circa 16 ore da una presa casalinga, otto ore dalla wallbox monofase da 7,4 kW, circa 5 ore e 15 minuti con una wallbox trifase da 11 kW e fino a 30 minuti per l’80% dell’energia usando colonnine a 100 kW.

Tra i modelli ibridi occhi puntati sulla Toyota Corolla, arrivata alla 12° generazione e commercializzata esclusivamente con motorizzazioni ibride in abbinamento alla carrozzeria hatckback o station wagon. Erede dell’Auris, può essere scelta spinta dal tradizionale 1.8 da 122 cavalli o dal nuovo 2.0 litri da 180 Cv. Buona la dotazione di sicurezza, con tutti gli allestimenti che montano di serie il Toyota Safety Sense 2.0.

Restando tra i costruttori asiatici, Kia porta su strada l’elettrica e-Niro che si va ad affiancare alle versioni ibrida e ibrida plug-in. Abbinata alla batteria da 64 kWh, garantisce un’autonomia di 455 chilometri con omologazione Wltp. Stesso chilometraggio garantito dalla Hyundai Kona EV, modello apprezzato dalle flotte per l’ottimo rapporto tra costi di gestioni e prestazioni su strada.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti