Prestazioni green

Elettrificazione, nuova frontiera delle sportive di razza

Da Maserati a Porsche

di Simonluca Pini

2' di lettura

Una supercar elettrica fino a pochi anni fa poteva apparire come un’offesa alla tradizione motoristica. Elementi come il suono emesso dallo scarico, il “rombo del motore” e la presenza di pistoni e cilindri (meglio se da 8 in su), sembravano condizioni fondamentali per ogni auto ad alte prestazioni che si rispettasse. Con l’avvento dell’elettrificazione nel settore auto, tutto questo sta cambiando con un’evoluzione molto più rapida del previsto. Come? Grazie alla nascita di supercar ad alte prestazioni, a partire dalla Porsche Taycan, fino a piani di sviluppo aziendali ad elevato tasso di elettroni.

L’elettrificazione sarà infatti uno degli elementi cardini della nuova era di Maserati, grazie al grande lavoro svolto all’interno dell’Innovation Lab di Modena. All’atto pratico questo si tradurrà in una gamma mai vista in passato, che entro quattro anni porterà 20 novità di cui 13 modelli inediti tutti elettrificati. Il 2022 sarà l’anno del debutto della motorizzazione full electric di Maserati, attesa sulla nuova GranTurismo, GranCabrio e MC20 a zero emissioni. Maserati ha anche creato un nuovo sub-brand ad hoc: Folgore.

Loading...

Sviluppata direttamente a Modena e caratterizzata da una tensione di sistema pari a 800 volt (come sulla rivale Taycan e sulla Audi e-tron Gt) la tecnologia a zero emissioni modenese monta inverter a carburo di silicio (tecnologia derivata dalla Formula 1 e Formula E) e nella conformazione base vedrà la presenza di due motori al posteriore e uno all’anteriore.

Questa scelta, secondo i tecnici Maserati, assicurerà prestazioni da vera supercar. Per quanto riguarda la capacità ricarica si arriverà a 300 kWh: basteranno 5 minuti per 100 km di autonomia. Tornando in casa Porsche, la novità elettrica del 2021 è rappresentata dalla Taycan Cross Turismo, modello che assicura maggiore funzionalità e spazio a bordo. Il marchio di Stoccarda è al lavoro anche sulla nuova Macan elettrica che contribuirà al raggiungimento dei target. Infatti, la casa di Zuffenhausen ha annunciato che entro il 2025 il 50% della produzione sarà elettrica o ibrida plug-in, quota destinata a raggiungere l’80% entro il 2030. Se Porsche continuerà a produrre anche auto termiche, Bentley diventerà il primo marchio di lusso completamente elettrico, a partire dal 2030. Gli step intermedi saranno il 2025 con l’arrivo della prima elettrica e dal 2026 modelli esclusivamente ibridi o full electric.

Sul fronte delle supercar italiane, Ferrari ha lanciato la sua prima ibrida plug-in di serie con il debutto della SF-90 dopo aver realizzato l’esclusiva LaFerrari ibrida. In casa Lamborghini l’ibrido è arrivato sulla Sian, mentre per il primo modello plug-in hybrid si dovrà attendere il debutto della Urus phev.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti