SI VOTA DOMENICA DALLE 7 ALLE 23

Elezioni 2018, le istruzioni per il voto del 4 marzo


(ANSA)

2' di lettura

Con la nuova legge elettorale il Rosatellum cambieranno anche le modalità del voto. In questi video tutorial vi presentiamo tutte le novità che ci aspettano alle urne il 4 marzo: dal tagliando antifrode al divieto di voto disgiunto, alla scheda che non potrà più essere inserita nell’urna dall’elettore.

Ricordiamo che si potrà votare solo domenica dalle 7 alle 23. L'orario è lo stesso sia per le elezioni politiche che per le regionali. Gli abitanti di Lazio e Lombardia voteranno infatti anche per l’elezione del consiglio regionale e del governatore.

Elezioni, niente più scheda nell’urna. Come si vota il 4 marzo - Guida

Lo spoglio delle schede avverrà secondo queste modalità: alle 23 dopo l'accertamento del numero dei votanti, ci sarà lo spoglio delle schede del Senato e poi quello delle schede della Camera dei deputati. Lo scrutinio delle schede delle regionali avverrà invece lunedì 5 marzo alle ore 14.

Che cosa succede alle liste che non raggiungono il 3%

I risultati definitivi non prima di lunedì sera

I primi exit poll saranno resi noti dopo le 23 e a seguire le proiezioni. Quello che è probabile che lo spoglio, che prevede più fasi, il conteggio dei voti con le percentuali di partiti e coalizioni, il calcolo del numero dei seggi e gli eletti (dove il pluricandidato viene eletto in un collegio libera il posto al secondo nei collegi in cui non viene eletto) durerà molto. Il rischio ritardi è dunque altissimo. E al Viminale si teme che i dati definitivi non ci saranno prima di lunedì sera.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti