investimenti

Elezioni regionali, JP Morgan: più interesse per i Cds italiani contro il rischio politico

Secondo un report di JPMorgan, l’ammontare in essere dei credit default swap dell’Italia è aumentato dallo scorso luglio

default onloading pic

Secondo un report di JPMorgan, l’ammontare in essere dei credit default swap dell’Italia è aumentato dallo scorso luglio


1' di lettura

Cresce l’interesse degli investitori per i credit default swap italiani in vista delle elezioni in Emilia Romagna. Secondo un report di JPMorgan, l’ammontare in essere dei cds dell’Italia è aumentato dallo scorso luglio, mostrando il crescente «interesse a proteggersi contro i rischi politici italiani tramite il credito».

JPMorgan mette in evidenza che «nonostante l’aumento degli ultimi mesi, l’ammontare dei Cds italiani resta a livelli storici bassi, decisamente al di sotto rispetto ai picchi raggiunti durante la crisi del debito dell’Europa». E all’aumento delliinteresse per i cds si accompagna lo scarso appetito degli investitori retail a tornare “in modo forte” sulmercato azionario.

«Ad eccezione dei cds - spiega JPMorgan - vediamo fra gli investitori poco appetito sull'assumere posizioni importanti sugli asset italiani in vista delle elezioni regionali. I titoli azionari sembrano comunque un po’ più vulnerabili rispetto ai bond del governo».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti