ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPolitica

Elezioni, ultime notizie. Letta a Milano: «Parte la rimonta». Speranza: avanti campagna vaccini a settembre, parole nette

Entra nel vivo la campagna elettorale. Ieri Letta alla Festa dell’Unità: ’parte la rimonta’ dice, e attacca Fratelli d’Italia per la proposta antiabortista sulla sepoltura dei feti senza consenso. Sempre a Milano oggi al via la campagna del Terzo Polo con Calenda e Renzi, mentre Giorgia Meloni apre la sua in Sardegna

(ANSA)
  • Speranza: avanti campagna vaccini a settembre, parole nette

    «Ho chiesto ai leader di dire cosa succederà dopo il 26 settembre, la sanità è la cosa più importante che abbiamo, e dobbiamo continuare con la campagna di vaccinazione perchè il Covid non è scomparso. I vaccini aggiornati alla variante Omicron daranno una nuova spinta. Però io chiedo parole chiare e nette a tutti perchè ora non possiamo permetterci ambiguità». Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a Radio Anch’io su RadioRai1

  • Renzi: Tiktok? Berlusconi inimitabile, impossibile competere

    Perché su TikTok? «Per parlare anche ai giovani. Si fa anche TikTok, naturalmente Berlusconi è inimitabile, non c’è competizione possibile con Silvio Berlusconi. Dopodiché noi vogliamo trattare i ragazzi da persone adulte, parlare di cose serie». Lo dice il leader di Iv Matteo Renzi a Radio Capital.

  • Letta a Milano: «Parte la rimonta». Polemica sulla sepoltura dei feti

    Entra nel vivo la campagna elettorale. Il segretario del Pd Enrico Letta alla Festa dell’Unità sottolinea: «parte la rimonta». W attacca Fratelli d’Italia per la proposta antiabortista sulla sepoltura dei feti senza consenso. Sempre a Milano in giornata al via la campagna del Terzo Polo con Calenda e Renzi, mentre Giorgia Meloni apre la sua in Sardegna. Matteo Renzi a Firenze: «Pd nervoso, senza di me rischiano di perdere collegi». I partiti cercano il voto dei giovani su TikTok, senza trascurare la vetrina del Forum Ambrosetti che si apre a Cernobbio, dove è previsto anche un intervento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

  • Berlusconi: non cancellare reddito ma rimodularlo


    «Non si può pensare oggi in Italia di vivere un mese avendo 400-500 euro, meno di 1000 euro al mese. La decisione è di cambiare, di rimodulare il reddito di cittadinanza, che non vogliamo eliminare, vogliamo cambiarlo. Deve restare alle persone che sono povere e a cui ha dato la possibilità di vivere». Lo afferma il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, intervistato a “Dritto e Rovescio”, su Rete4.

  • Meloni: Pnrr va velocizzato, con Ue ci si mette d’accordo

    «Il Pnrr va velocizzato. Il ministro Franco in Parlamento ci ha spiegato che dei 15 miliardi della prima tranche ne erano stati spesi solo 5,1, l’Ance dice che meno del 20 dei progetti ha un piano di fattibilità, il 73% risulta non aggiornato rispetto all’aumento dei prezzi. Mi pare che il ’governo dei migliori’ procedesse molto lentamente. I soldi possono essere uno strumento efficace se siamo in grado di rispondere ai tempi necessari». Lo dice Giorgia Meloni a Tg2 Post. E ancora: «È previsto che i governi possano rivedere i piani per adeguarli a priorità che mutano. Non possiamo far finta che le nostre priorità siano le stesse di un anno fa. Sono convinta che mettendosi d’accordo con la Commissione Ue si può dire che il fatto che alcune risorse vadano all’approvvigionamento energetico sia più che ragionevole»

  • Letta: Draghi dopo voto? Avrà ancora ruolo importante in Paese

    «Draghi dopo 25 settembre? Non credo assolutamente che ci possiamo permettere di mandarlo in pensione e sono sicuro che giocherà un ruolo importante nel nostro Paese». Lo ha detto Enrico Letta parlando a Casa Italia su SkyTg24.

  • Meloni: l’Italia va ribaltata come un calzino

    «»è una nazione che va ribaltata come un calzino. Ripartiamo da capo, anche dalla scuola». Lo ha affermato Giorgia Meloni in un’iniziativa elettorale a Perugia. Per la leader di Fratelli d’Italia «la dad è dannosa perché se studio da casa il fondamento della scuola pubblica viene meno». «La gran parte dello studio - ha aggiunto - va fatto in classe per garantire pari opportunità a tutti.

  • Meloni: Ue invece di gas si occupava di come cucinare insetti

    «Noi siamo nella situazione energetica attuale perché Italia per decenni non si è occupata seriamente del suo approvvigionamento energetico e perché l’Europa invece di preoccuparsi di fare scelte strategiche come questa stava lì a fare norme su come si cucinano gli insetti»: così la leader di FdI Giorgia Meloni parlando in piazza a Perugia. «Quando tentavano di segnalare che l’Europa aveva priorità sbagliate - ha sottolineato - ci dicevano che eravamo antieuropeisti».

  • Parolin,cattolici tornino a esprimere posizione in politica

    «I cattolici, lo abbiamo già detto tante volte, devono tornare ad esprimere la loro posizione all’interno del dibattito politico: che parlino e che siano anche tenuti in considerazione perché io credo che i cattolici per la loro storia e per i contenuti delle loro proposte possono dare davvero delle risposte effettive ed efficaci ai problemi del Paese e anche a un certo modo di vivere la politica. Evidentemente quando si è all’interno di un partito bisogna accettarne anche la disciplina e le linee guida. Però credo che una posizione più autonoma e più profetica i cattolici potrebbero averla». Così il cardinale Pietro Parolin al Tg1.

  • Salvini: per chi stupra intervento farmacologico

    «Se uno violenta, se uno stupra una donna o un bambino, per quanto mi riguarda, al di là della rieducazione, varrebbe un intervento farmacologico per impedirgli di stuprare per il resto dei suoi giorni». Lo ha detto a Piacenza il segretario della Lega Matteo Salvini. «Poi per carità, ogni reato è grave, però quando uno mette le mani addosso a una donna o un bambino, parlare di recupero per questi soggetti diventa ben complicato», ha aggiunto

  • Conte: il voto utile è quello al movimento, manteniamo gli impegni

    «Il voto utile è quello dato a noi, una forza politica che ha realizzato 80 per cento degli impegni presi nel 2018 e ovviamente continuerà ad avere come stella polare della sua azione politica la realizzazione degli impegni presi in modo chiaro e trasparente con i cittadini. Noi non chiediamo un mandato in bianco, non diciamo ai cittadini ’votate noi e poi ci pensiamo noi a gestire il potere’. Noi diciamo ’votate noi perché realizziamo questi impegni». Lo ha detto il leader del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, parlando con i cronisti a San Severo in provincia di Foggia, nella sua prima tappa elettorale in Puglia.

  • Salvini: sondaggi? Stravinceremo, non mi interessano Pd e M5s

    «I sondaggi dicono che stiamo per stravincere e che il centrodestra avrà due terzi dei seggi. Quindi il M5s e Pd sanno che perdono». Così il segretario della Lega Matteo Salvini, durante un punto stampa davanti alla Statale di Milano, ha commentato gli ultimi sondaggi elettorali, che vedono il Movimento 5 Stelle raggiungere il Carroccio. «A me interessa che il centrodestra vinca, quanto prendono M5s e Pd mi interessa men che zero. Io ho voglia di governare questo Paese», ha aggiunto Salvini, che rispetto alla questione della premiership nel centrodestra, ha ribadito: «Chi prende un voto in più avrà onore e onere di indicare chi prenderà per mano questo Paese. Per me sarebbe entusiasmante».

  • Milano-Cortina, Fontana: la nomina dell’ad spetta al premier

    La nomina del prossimo amministratore delegato della Fondazione Milano Cortina «è una scelta che spetta al presidente del Consiglio. Siamo in contatto in questi ore e giorni e vediamo se si riesce a trovare una soluzione». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine dell’inaugurazione, in piazza Duomo a Milano, della ’Fan zone’ allestita per gli europei di Basket 2022. In relazione ai nomi che sono circolati Fontana ha spiegato «che è il presidente del Consiglio a proporre» i vari profili idonei.

  • Salvini: decreto di salvezza nazionale adesso

    «Un decreto Energia, un decreto di salvezza nazionale, adesso è quello che spero tutta la politica decida di fare: la Lega dice è meglio spendere adesso 30 miliardi per salvare aziende, negozi e posti di lavoro piuttosto che spenderne 100 tra sei mesi per pagare disoccupazioni e casse integrazioni». Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso di un punto stampa a Milano davanti alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell’università Statale. «Tutto il mondo sta andando in questa direzione - ha aggiunto - c’è un governo in carica per due mesi ancora almeno, non possiamo aspettare il nuovo governo per due mesi di tempo: l’emergenza è adesso, fra sei mesi molte fabbriche non ci saranno più e molti operai saranno a casa». E ha ribadito: «Trenta miliardi di debito ora sono molto meglio rispetto a 100 miliardi di debito tra tre mesi».

  • Pd-Leu-M5s, Isee a 20mila euro per bonus luce-gas

    Pd, LeU e M5s in pressing sul governo per il rafforzamento del bonus sociale luce e gas. Tutti e tre questi partiti hanno infatti presentato emendamenti al dl aiuti bis per alzare da 12mila a 20mila euro il tetto Isee entro il quale si ottiene il beneficio.

  • Mastella: Letta si è rivelato pessimo stratega

    «Letta? Peccato per il mancato campo largo, avremmo fermato il centrodestra al Senato. Si è rivelato un pessimo stratega, spero che lo manderanno a casa il giorno dopo le elezioni. Ho assistito al suo suicidio politico rivelando una incapacità strategica incredibile: dal campo largo è arrivato a un campetto di periferia». Lo ha detto il segretario di “Noi di Centro” Clemente Mastella presentando i candidati alla Camera e al Senato della provincia di Benevento. «Letta - ha aggiunto il leader di NdC - avrebbe potuto mettere dentro la coalizione anche i Cinque Stelle, visto che ha inserito Fratoianni, che ha sempre votato contro il governo, mentre ha negato l’ingresso ai Cinque Stelle. Invece ha inserito Di Maio che danno all’uno per cento».

  • FdI rilancia proposta su sepoltura feti, Pd: è contro le donne

    Sepoltura dei feti, anche senza il consenso dei genitori. La proposta di FdI, già avanzata la scorsa legislatura con un testo depositato al Senato a prima firma Isabella Rauti, torna oggi alla ribalta provocando immediate polemiche. «Una proposta oscurantista e contro le donne», la reazione della dem Chiara Gribaudo. Un modo per mettere in discussione il diritto all’aborto, secondo Cecilia D’Elia, responsabile Pari Opportunità nella segreteria del Pd e portavoce della Conferenza delle donne democratiche. «L’obiettivo è uno solo: criminalizzare chi interrompe una gravidanza indesiderata, anche se lo fa a norma di legge». Ad accendere le polemiche sulla questione sono state le parole oggi del senatore Fdi, Luca De Carlo, cofirmatario del testo Rauti. «La proposta, ’Disposizioni in materia di sepoltura dei bambini non nati’ non è mai stata incardinata in commissione, evidentemente alla maggioranza non interessava», spiega annunciando che verrà quindi rilanciata.

  • Bonaccini: rigassificatore a Ravenna ha il consenso sociale

    Il rigassificatore a Ravenna «sarà pronto tra due anni, lo sappiamo» e lo faremo perchè «ha trovato il consenso dei sindaci del territorio, a partire da Michele de Pascale, di Cgil, Cisl e Uil, e di tutte le associazioni economiche. Questo è bene che Bonelli lo sappia, perché quando c’è un consenso sociale e soprattutto da parte del mondo del lavoro e di chi fa impresa, significa evitare quella contrapposizione tra ambiente e lavoro che diventerebbe negativa». Lo ha detto il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, rispondendo alle domande dei giornalisti che gli chiedevano un commento alle parole del coportavoce nazionale di Europa Verde Angelo Bonelli, che ha sottolineato come i rigassificatori non possono essere la soluzione al problema del caro-energia nell’immediato.

  • Garofoli in Cdm: serve uno sforzo eccezionale

    cronoprogramma che la presidenza del Consiglio ha assegnato ai ministeri per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza richiede alle amministrazioni coinvolte “uno sforzo eccezionale”, come illustrato dal sottosegretario Roberto Garofoli in Consiglio dei Ministri.

  • Pnrr, Draghi chiede sprint: in 2 mesi oltre 50% obiettivi

    Ad oggi risultano conseguiti 9 obiettivi e traguardi del Pnrr. Anticipando quanto previsto nel cronoprogramma condiviso con l’Europa, l’obiettivo è di realizzare nei prossimi due mesi oltre il 50 per cento degli obiettivi e dei traguardi del PNRR in scadenza a fine anno. E’ quanto si apprende da Palazzo Chigi. La presidenza del Consiglio ha chiesto quindi ai ministeri di anticipare, rispetto al cronoprogramma condiviso con l’Europa, il raggiungimento di 11 obiettivi a settembre (anziché 3, come previsto) e 9 entro ottobre, mese nel quale non era contemplata alcuna scadenza.

  • Conte: Energy recovery fund è unica ricetta

    «La ricetta anticipata a febbraio è l’unica possibile: mettersi in Europa ma con coraggio e determinazione per un Energy recovery fund. Immaginate cosa significa a livello europeo muoversi all’unisono con un piano d’acquisto comune, stoccaggi comuni e un tetto calmieratore». Lo ha detto a San Severo il leader del M5S Giuseppe Conte parlando della crisi energetica. «Sul piano interno - ha aggiunto - c’è stato un ritardo che non abbiamo assolutamente compreso nel piano straordinario di misure. L’unica cosa che si è riuscita a partorire, dopo tanta insistenza nostra, è stata questa tassazione sugli extra profitti, ma la norma è stata scritta male e adesso la stanno riscrivendo. E non ha portato neppure i nove miliardi sperati».

  • Fratoianni a Meloni e Calenda: dite dove volete le centrali nucleari

    «Stanno tutto il giorno a pontificare sul nucleare e non sanno dove realizzerebbero le centrali. Davvero? Meloni dice di non averne idea, Calenda bolla come fake news la mappa che Alleanza Verdi e Sinistra ha presentato ieri. Io credo che una persona che aspiri ad essere indicata premier, come Giorgia Meloni, dovrebbe avere già le idee chiare sul da farsi, soprattutto su un tema urgente e complicato come è quello dell’energia». Lo afferma Nicola Fratoianni dell’Alleanza Verdi Sinistra. «Inoltre, non dicono una parola sui costi - prosegue il leader di Sinistra Italiana - e cioè sul fatto che il costo di energia da nucleare, per quelle che sono oggi le tecnologie a disposizione, è enormemente più alto di qualunque altra fonte. Per il piano che hanno loro in mente servirebbero circa 400 miliardi di euro. Da dove li prendono?».

  • In Cdm informativa di Cingolani sulla situazione energetica

    Il ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani ha effettuato una informativa al Consiglio sulla situazione energetica in Italia. Si legge nel comunicato del Cdm.

  • Salvini: sondaggi come l’oroscopo, credo alla realtà

    «Il sondaggio per me vale l’oroscopo. Io credo alla realtà». Così Matteo Salvini, leader della Lega, rispondendo ai giornalisti dopo la visita alla BCube di Casale Monferrato (Alessandria), azienda che gestisce flussi di logistica in campo internazionale.

  • Berlusconi: governo faccia Dl e se serve ok a scostamento

    «Il governo in carica può e deve intervenire subito con un decreto e farsi carico, almeno in parte, degli aumenti dell’energia. Se ci sono i margini per farlo senza ricorrere ad un nuovo scostamento di bilancio, ovviamente questo è preferibile per tutti. Ma in ogni caso non possiamo assolutamente stare fermi». Lo afferma il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi nel corso di una telefonata durante la presentazione dei candidati Fi in Veneto.

  • Energia, si lavora per decreto la prossima settimana

    Si lavora per portare il nuovo decreto contro il caro bollette in Cdm la prossima settimana. È quanto si apprende da fonti ministeriali al termine della riunione del Consiglio dei ministri odierno.

  • In Cdm confermato no interventi sulla scuola per risparmio energetico

    Nel Consiglio dei ministri terminato da pochi minuti a Palazzo Chigi, a quanto apprende l’Adnkronos si è parlato anche della scuola, riguardo alla possibilità, avanzata dai dirigenti scolastici, di chiudere il sabato (o fare ricorso alla Dad) o accorpare orari per ridurre i consumi energetici. Fonti di governo raccontano che nel corso del Cdm è stata «bocciata totalmente» questa ipotesi, «respinta in tutto e per tutto» dal governo, alle prese con l’informativa del ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani sul piano di risparmio per il gas. «Le scuole non si toccano, questo è emerso con chiarezza», spiega un ministro al termine del Cdm.

  • Paragone (Italexit): serve scostamento di bilancio

    «Draghi sta facendo il gioco degli speculatori. La ricetta sarebbe stata quella di fare immediatamente uno scostamento di bilancio: lo Stato doveva mettere i soldi per proteggere da questo caro energia. Non lo fa e non lo continua a fare. Io voglio capire il motivo per cui gli speculatori possono fare quello che vogliono, mentre il governo ha paura di fare uno scostamento di bilancio». Lo ha detto il leader di Italexit Gianluigi Paragone incontrando i giornalisti a Bari per alla presentazione della lista in Puglia. Paragone è candidato in Puglia alla Camera come capolista nel collegio 4. «La nostra - ha aggiunto Paragone - è l’unica proposta di buon senso. Provate a parlare con gli operai ed i piccoli imprenditori che vi diranno se i temi che il governo Draghi sta affrontando sono temi che per loro sono urgenti. Andate a raccontare agli imprenditori che ogni mese stanno pagando bollette impossibili la “favola” di Zelensky o degli speculatori che continuano a fare il loro gioco ed un governo che s’impegna ad acquistare armi da spedire in Ucraina».

  • Milano-Cortina, FdI: ad sia nominato dal nuovo governo

    «Sulle decisioni di carattere strategico come la nomina dell’Ad della Fondazione Milano-Cortina sia il nuovo governo a decidere. Tutte le nomine sarebbero ben oltre l’ordinaria amministrazione a cui dovrebbe attenersi il governo Draghi». Così il capogruppo di FdI in commissione Cultura della Camera, Federico Mollicone. «Fra i nomi di cui si rumoreggia di più c’è il ministro Colao: ci stupisce che uno dei ministri peggiori di questo governo, tanto da aver emanato solo il 57% dei decreti attuativi durante il suo mandato e con numerose criticità relative ai bandi PNRR, possa ricoprire un ruolo così strategico per l’economia nazionale».

  • Fratoianni: per fuorisede rimborso 100% spese per voto

    «Impedire a studenti e lavoratori fuorisede di votare è una grave violazione dei diritti fondamentali di ogni cittadino. Per questo chiediamo al governo di deliberare al più presto il rimborso del 100% dei costi di trasporto per il voto dei fuorisede». Lo afferma Nicola Fratoianni dell’Alleanza Verdi Sinistra. «Lo deve fare - prosegue il capolista di Verdi e Sinistra in Toscana - per mettere una pezza a questo grave vulnus democratico, rappresentato dall’astenzionismo involontario. Una barriera che esclude dal voto una fetta di elettorato fatta soprattutto di giovani: sono quasi 5 milioni gli studenti e i lavoratori che vivono in un luogo diverso da quello in cui devono votare, spesso lontano. Una situazione che va contro i principi della nostra Costituzione, che raccomanda allo Stato la rimozione di qualsiasi elemento che ostacola la vita democratica».

  • Berlusconi apre un suo canale su TikTok

    «Ciao ragazzi, eccomi qua! Vi do il mio benvenuto sul mio canale ufficiale di TikTok». Parte così il primo video pubblicato da Silvio Berlusconi sulla piattaforma social tra le più popolari tra i giovani ed i giovanissimi. Con addosso un abito scuro di ordinanza e seduto alla propria scrivania, Berlusconi ricorda che «su questa piattaforma i ragazzi sono oltre 5 milioni e il 60% ha meno di trent’anni. Soffro di un poco di invidia ma mi faccio ugualmente tanti complimenti... Per questo ho voluto aprire questo canale, per parlare dei temi che più stanno a cuore a Fi e a me e vi riguardano da vicino. Discuteremo del vostro futuro, Vi racconterò di come voglio rendere l’Italia un Paese che possa dare nuove opportunità e dove realizzare i vostri sogni, e e i punti del programma di Forza italia che vi rigardano da vicino». «A presto e ancora ciao. Su Tik Tok», saluta Berlusconi e accompagna le due parole ondeggiando a destra e sinistra la testa.

  • Sondaggio Ipsos, FdI al 24% e il Pd un punto sotto

    Fratelli d’Italia al 24% supera il Pd (23%) di un punto percentuale, al terzo posto Lega (stabile) e M5s (+2,1 punti in un mese) appaiati al 13,4%, il Terzo polo di Azione e Italia Viva dietro di tre punti a Forza Italia (che a sua volta ne perde uno); tra le altre forze, l’alleanza Sinistra Italiana-Verdi al 4,1% e Italexit al 3%. +Europa di Bonino-Della Vedova al 2%, Unione Popolare di de Magistris all’1,1%, Noi Moderati di Lupi all’1%, Impegno civico di Di Maio allo 0,8%. A poco più di tre settimane dalle elezioni del 25 settembre, il centrodestra prevale sul centrosinistra nelle intenzioni di voto: 46,4% a 29,9%, secondo il sondaggio Ipsos, pubblicato dal Corriere della Sera. L’area dell’indecisione e dell’astensione si attesta al 38,3%. L’inedita campagna elettorale estiva vede gli italiani divisi: il 51% finora l’ha seguita poco (18%) o per nulla (un elettore su tre) mentre il 49% l’ha seguita molto (22%) o almeno in parte (27%). Solo il 53% degli italiani si dice a conoscenza delle coalizioni in competizione. Tra operai e disoccupati vi è il tasso maggiore di disinteresse.

  • Cybersicurezza, riunione del Comitato interministeriale

    In mattinata, a quanto si apprende, si è riunito al a Palazzo Chigi il comitato interministeriale per la cybersicurezza con il sottosegretario con la delega alla sicurezza Franco Gabrielli, la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, la titolare della Giustizia Marta Cartabia, il responsabile della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini e il direttore dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale Roberto Baldoni.

  • All’odg del Consglio dei ministri due decreti del presidente della Repubblica

    Il Consiglio dei ministri, convocato oggi alle 10, a Palazzo Chigi, esaminerà il seguente ordine del giorno: decreto del presidente della Repubblica recante le procedure e le modalità per la programmazione e il reclutamento del personale docente e del personale amministrativo e tecnico del comparto Afam (esame preliminare); decreto del presidente della Repubblica su modifiche al regolamento recante disciplina per la definizione degli ordinamenti didattici delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, a norma dell’articolo 2 della legge 21 dicembre 1999, n. 508 (esame preliminare); varie ed eventuali. Lo comunica Palazzo Chigi.

  • Garavaglia: la sinistra quando c’è un problema mette una tassa

    «Noi e la sinistra ci basiamo su due filosofie diverse: mentre per noi è chiaro che conviene lasciare i soldi in tasca a cittadini e imprese, per la sinistra è normale quando c’è un problema mettere una tassa». Lo dice il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, ospite a Unomattina su Rai1. «L’ultimo che ha alzato l’Iva è Letta, giusto per essere chiari. Quindi si fronteggiano due filosofie differenti. E in mezzo c’è Conte che porta avanti il reddito di cittadinanza non dicendo però una cosa che non è banale: ogni mese e ogni anno di reddito di cittadinanza sono un mese e un anno in più di lavoro dopo i 65 anni».

  • Conte: Grillo molto presto in campagna elettorale

    «Molto presto» vedremo Beppe Grillo in campagna elettorale. Lo assicura Giuseppe Conte, intervistato da La Repubblica.

  • Calenda: la campagna del Pd è più violenta di quelle del Dopoguerra

    «Chi non vota Pd è per Putin, chi non vota Pd è No Vax, chi non vota Pd vuole lo sfruttamento, chi non vota Pd è per Almirante. Esistono solo il rosso o il nero. È una campagna elettorale più violenta di quelle del dopoguerra. L'Italia è meglio di così, Enrico». Lo dice il leader di Azione Carlo Calenda replicando alle parole del segretario del Pd Enrico Letta.

  • Conte: tassare gli extraprofitti di assicurazioni e farmaceutica

    Serve «recuperare risorse finanziariarie e lavorare per estendere la tassazione degli extra profitti ad altri comparti come assicurazioni e farmaceutica dove sono stati accumulati ingenti profitti in virtù della speculazione durante la pandemia». Lo afferma il leader del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Conte, a margine del comizio elettorale di Chieti parlando «dell'autunno caldissimo per le famiglie e le imprese in arrivo».

  • Sondaggio Noto, centrodestra al 47%, Azione-Iv sopra FI

    Centrodestra in testa con il 47% dei consensi, Fratelli d’Italia si conferma primo partito e il Terzo polo di Azione e Iv supera Forza Italia. È quanto emerge dal sondaggio realizzato dall'Istituto Demoscopico Noto Sondaggi per Porta a Porta, relativo alle intenzioni di voto a livello nazionale. Per il campione di Noto, Fratelli d’Italia oggi sarebbe il primo partito italiano con il 23,5%. Al secondo posto il Pd (con Art.1 e Psi) al 20%, seguono la Lega con il 13,5%, il M5S con il 12.5%, Azione-Italia viva 8%, Forza Italia al 7.5%, Sinistra italiana-Europa verde 3%, Noi moderati 2,5%, +Europa 2%, Italexit per l'Italia 2,8%, Impegno Civico 1,5%. Gli indecisi sarebbero il 30%.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti