AUTO ELETTRICHE

Tesla Battery Day, niente annunci ad effetto wow di Elon Musk. Indiscrezioni su una possibile elettrica da 25mila dollari

Le nuove tecnologie per le celle al centro della scena al Battery day. Poco spazio ai dei nuovi modelli in arrivo anche se c'è una sorta di conferma della piccola Tesla.

di Corrado Canali

default onloading pic
(REUTERS)

Le nuove tecnologie per le celle al centro della scena al Battery day. Poco spazio ai dei nuovi modelli in arrivo anche se c'è una sorta di conferma della piccola Tesla.


2' di lettura

È in arrivo una piccola Tesla compatta per l'Europa? Probabilmente si. L'annuncio più importante in chiave nuovi modelli al Battery day è stato quello dell'arrivo di un nuovo modello d'ingresso alla gamma Tesla che si potrebbe chiamare Model 2, ma non c'è ancora una conferma ufficiale al riguardo: potrebbe avere un prezzo di partenza di 25 mila dollari. Secondo quanto annunciato dal ceo del brand californiano, Elon Musk, la compatta disporrà di avanzate tecnologie di guida assistita e dovrebbe arrivare non prima di tre anni.

Ecco la versione più performante della Model S.
È invece confermato ufficialmente l'arrivo entro il 2021 della Model S Plaid, la versione a più alte performance, una sorta di anti Porsche Taycan. La tre volumi sarà in grado, infatti, di scattare da 0 a 60 miglia, all'incirca 96 km, in meno di due secondi e di coprire il quarto di miglio in meno di 9 secondi. Ciò sarà possibile grazie ad un powertrain che prevede l'impiego di tre motori in grado di erogare 1.100 cv. In compenso l'autonomia, nonostante le prestazioni da sportiva di razza, sarà superiore alle 520 miglia, equivalenti a circa 837 km.

È in arrivo negli Usa il nuovo Autopilot .
Soltanto un accenno, invece, sull'annunciato nuovo Autopilot, il sistema che gestisce in parziale autonomia tutte le Tesla e che ha richiesto secondo Elon Musk un'ampia riscrittura degli algoritmi di gestione per proporre prestazioni ancora più elevate rispetto all'attuale versione.

Per il momento il sistema è ancora in fase di prototipo, ma presto il nuovo pacchetto per la guida assistita sarà offerto inizialmente a partire dagli Usa tra circa un mese.

Tanta sostanza e poco show, soltanto in un battuta.
L'auto più sicura al mondo? Naturalmente è una Tesla. Sulla base dei modelli che il costruttore offre attualmente sul mercato, il ceo del brand Elon Musk ha mostrato i risultati di alcuni crash test effettuati da vari enti di settore, affermando che dimostrano senza alcun ragionevole dubbio che «l'auto più sicura al mondo che oggi si può guidare è proprio la Tesla».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti