PIADINA E SPIAGGE

Emilia Romagna, perché piace ai turisti stranieri in vacanza

Uno studio ha analizzato dal punto di vista semantico 135mila recensioni in lingua inglese di 35 fra le maggiori destinazioni turistiche italiane. Il risultato? Un plebiscito per la Riviera romagnola

di Gianni Rusconi


default onloading pic
(Matteo Ceruti - stock.adobe.com)

2' di lettura

Misurare, attraverso l'intelligenza artificiale, il grado di soddisfazione dei visitatori stranieri circa le destinazioni vacanziere del nostro Paese: era il fine del “Rapporto sulla percezione dell'Italia turistica” realizzato dalla società di consulenza strategica Sociometrica in collaborazione con TripAdvisor ed Expert System. Uno studio assai articolato, che ha analizzato dal punto di vista semantico qualcosa come 135mila recensioni in lingua inglese postate sul principale sito di viaggi al mondo tra gennaio e novembre 2019 e riferite a hotel, ristoranti e attrazioni di 35 fra le maggiori destinazioni turistiche italiane. Da tutti i testi presi in considerazione sono state estratte, grazie al contributo degli algoritmi, le opinioni espresse dai turisti in relazione alla loro esperienza di soggiorno e per ogni località è stato calcolato un valore medio del sentiment (su una scala da 0 a 100) su ogni aspetto del soggiorno, confrontando parole, frasi ed espressioni di tipo emotivo o valutativo.

Plebiscito per la Riviera
Fra le migliori destinazioni turistiche analizzate e recensite dai viaggiatori stranieri, e quindi quelle che hanno registrato le valutazioni più alte grazie alla loro capacità di offrire servizi affidabili e in piena sicurezza e di entrare in relazione con gli ospiti, ben 5 delle prime 8 sono romagnole: Riccione, Bellaria, Ravenna, Rimini e Cesenatico. A premiare la Romagna c'è anche un altro indicatore di carattere generale, e cioè quello di essere l'unica area turistica italiana, insieme alla Val Gardena, per cui i turisti confermano la sensazione di vivere nella stessa grande destinazione, pur cambiando il singolo comune del soggiorno. Se guardiamo invece alle città d'arte, Firenze conquista il quinto posto assoluto precedendo ex-aequo Torino, Milano, Bologna, Verona e Venezia. Le destinazioni più apprezzate del Sud sono invece Sorrento e Ischia, entrambe classificatesi nelle prime 10 posizioni.

Il meglio dell'Italia? Il cibo e i treni ad alta velocità. Bocciati i taxi
Se c'è un elemento dell'offerta turistica italiana che riserva ai turisti le migliori emozioni questo è, senza dubbio, il cibo: ristoranti e bar sono infatti rispettivamente al primo e al terzo posto delle preferenze mentre ottimi riscontri li ottengono anche lo shopping e le spiagge. Giudizi positivi anche per i treni ad alta velocità, gli alberghi e gli aeroporti, ma gli aspetti critici sulla componente logistica non mancano, a cominciare dalla condizione delle strade per arrivare al livello di servizio dei taxi. Tornando ai ristoranti, Roma primeggia davanti a Firenze, Sorrento, Milano, Napoli e Bologna mentre nei bar vince Venezia, seguita da Roma, Milano (capofila indiscussa per gli acquisti) e Napoli.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...