Cinema

Emozioni forti al Far East Film Festival di Udine

La kermesse friulana ha in cartellone diversi titoli importanti, capaci di toccare corde profonde e farci scoprire autori nuovi e promettenti

di Andrea Chimento

3' di lettura

È un'edizione ricca di emozioni la 23esima del Far East Film Festival di Udine, storica kermesse dedicata al cinema dell'Estremo Oriente.
In un cartellone diviso tra film da vedere in sala e titoli on-line, sono molte le scoperte interessanti e i titoli capaci di farci riflettere e colpire nel segno.


Loading...

Tra questi c'è sicuramente il film cinese «Like Father and Son», valida e commovente opera prima di Bai Zhiqiang. Al centro della trama c'è un venditore ambulante di merce di ogni tipo che gira tra i paesini del Nord Ovest della Cina: il suo viaggio è in realtà una ricerca, quella dell'uomo che gli ha rubato i soldi destinati alle cure del figlio, purtroppo morto da poco. Il coprotagonista è invece un bambino vivacissimo, rimasto solo dopo la morte della nonna, che un giorno si nasconde nel camion dell'uomo per cercare il padre.

Bai Zhiqiang ha realizzato un'opera sincera, che non ricorre a una facile retorica e riesce anche a far sorridere nonostante la delicata tematica trattata.Un plauso agli attori, non professionisti, che regalano autenticità e umanità a questo road movie dal tocco profondamente realista. Un'ennesima conferma dell'ottimo stato del cinema cinese.

«Limbo»

Da Hong Kong arriva invece «Limbo» di Soi Cheang. La narrazione ruota attorno a un pericoloso killer che uccide giovani donne facendo ritrovare le loro mani sinistre mozzate. Due poliziotti, il giovane e controllato Will Ren e il più maturo e tormentato Cham Lau, danno la caccia al mutilatore spingendosi negli anfratti di una Hong Kong putrida e disperata.Con «Limbo» Soi Cheang ritorna agli scenari cupi e al nichilismo tipico dei suo primi film, tra cui si ricorda «Dog Bite Dog», che lo fece conoscere proprio al pubblico di Udine nel 2007.

A colpire è soprattutto l'estetica visiva, grazie a un formato panoramico che crea un forte senso di oppressione e a un bianco e nero dai forti contrasti che valorizza immagini molto forti: alcune sequenze finiscono per risultare sopra le righe, ma gli eccessi sono sempre bilanciati da altri passaggi ad alto tasso emotivo, capaci di scuotere e appassionare nel modo giusto. Perfetto per gli appassionati del cinema hongkonghese più duro e che non vuole fare sconti di alcuni tipo allo spettatore.

Corea del Sud

La Corea del Sud, tra i tanti titoli presenti, è stata rappresentata dal fantascientifico «Seobok», ultimo lavoro di Lee Yong-joo. Protagonista il divo Gong Yoo, che dopo gli zombi di «Train to Busan» si trova alle prese con gli esperimenti scientifici di un milionario deciso a trovare la formula dell’immortalità. La chiave è il Seobok del titolo, umanoide nato in laboratorio e dotato di poteri telecinetici straordinari. Quando gli americani mettono gli occhi sul “ragazzo”, starà al protagonista portarlo in salvo. Thriller fantascientifico che unisce l'immaginario del manga a quello dei film di fantascienza degli anni Ottanta, «Seobok» porta in scena una storia non proprio originale, capace di incuriosire ma che funziona a fasi alterne. I dialoghi sono a volte pomposi e l’interessante riflessione sul tema della morte, come necessaria a dare un senso alla vita, è un po' tirata per i capelli. La pellicola però riesce comunque a intrattenere nel modo giusto grazie all'efficace messinscena di Lee Yong-joo, che regala alla visione un ritmo incisivo dall'inizio alla fine.

«Execution In Autumn»

Infine, da segnalare una vera e propria gemma restaurata: «Execution In Autumn» di Lee Hsing del 1972, un film taiwanese davvero sorprendente.Un potentissimo lungometraggio che utilizza la giustizia, l'etica e la morale per parlare dei sentimenti umani e dell'ingiustizia del potere, girato con grande classe tanto da ricordare i più grandi maestri del cinema asiatico degli anni Settanta. Una notevole (ri)scoperta.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti